Agenda Digitale: aggiornamenti e commenti

Re: Agenda Digitale: aggiornamenti e commenti

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 14/10/2019, 15:03

Aggiornamento, 13/10/2019

IO è quasi pronta. Ora tocca a te portare il tuo Ente sull’app dei servizi pubblici

Continua a crescere il progetto IO, che in questi giorni accoglie il Comune di Palermo tra gli enti che hanno iniziato a integrare i propri servizi digitali nell’app dei servizi pubblici.
Crescono anche le richieste di adesione di nuove Pubbliche Amministrazioni: in questa newsletter ti spieghiamo come un ente può salire a bordo del progetto in pochi semplici passi (e come tu puoi chiedere al tuo ente di farlo), aggiornandoti anche su altre novità che riguardano l’evoluzione di IO.
E poi ti chiediamo una piccola cosa: completa la tua iscrizione alla newsletter selezionando una o più categorie di appartenenza, così riceverai solo le informazioni sul progetto che ti interessano.
*
imago393.JPG
imago393.JPG (30.17 KiB) Osservato 1524 volte

Vuoi portare il tuo ente su IO? Ecco come fare
L’infrastruttura è pronta, l’app è stata messa alla prova da oltre un migliaio di cittadini, stiamo risolvendo gli ultimi bug e sviluppando nuove funzionalità. Adesso è fondamentale che un numero crescente di enti centrali e locali integri i propri servizi su IO. Solo così i cittadini potranno usare l’app in maniera diffusa ed efficace, cogliendone appieno il valore dal momento in cui sarà possibile scaricare la beta pubblica di IO dagli store online.

Ecco perché abbiamo pubblicato una guida per aiutare le Pubbliche Amministrazioni e i loro partner tecnologici a salire rapidamente a bordo di IO: un’opportunità da non perdere per costruire una nuova relazione con i cittadini
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6219
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: Agenda Digitale: aggiornamenti e commenti

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 02/10/2019, 8:44

Fissata la data del secondo raduno organizzato da La PA Digitale Maggioli RTD Responsabili della Transizione al Digitale che si terrà a Bologna il 13 novembre 2019.
Un’occasione di confronto, ma anche un’intera giornata di formazione gratuita dedicata ai Responsabili per la transizione al digitale.

Due sessioni plenarie e 16 workshop tematici di approfondimento per analizzare le novità introdotte dal Piano triennale, gli adempimenti in materia di privacy, gli obblighi in materia di accessibilità, sicurezza informatica, acquisti ICT, cloud della PA, riorganizzazione dei processi e trasparenza.
*
imago391.JPG
imago391.JPG (96.4 KiB) Osservato 1635 volte

Un traguardo per qualcuno, solo un punto di partenza per altri. Una notizia, sicuramente. Nei giorni scorsi, il numero dei responsabili per la transizione al digitale ha superato il numero di cinquemila.

Ovviamente, si tratta di una cifra ancora lontana dal numero complessivo delle amministrazioni che sono tenute a individuare il nuovo ufficio (ndr, i soggetti presenti su IndicePA sono 22.761). Tuttavia, seppur lentamente, il ruolo di RTD si sta consolidando. E non solo perché, a seguito della Circolare n. 3/2018, il numero dei responsabili è in costante aumento. Le funzioni assegnate dal CAD e il coinvolgimento degli RTD nell’attuazione del Piano triennale (e nell’indagine conoscitiva della Corte dei Conti) stanno avendo un’importanza determinante nell’imporre la centralità di questa figura.

Ora, questi uffici devono essere messi in condizione di governare al meglio la trasformazione digitale delle proprie amministrazioni.
*
Allegati
imago390.JPG
imago390.JPG (35.54 KiB) Osservato 1635 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6219
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: Agenda Digitale: aggiornamenti e commenti

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 11/09/2019, 1:59

Ernesto Belisario
@diritto2punto0
10/09/2019

È online la nuova newsletter di La PA Digitale.
Nell'infografica trovate il punto sullo stato di adozione delle linee guida previste dal Codice dell'amministrazione digitale.
*
Allegati
Imago372.jpg
Imago372.jpg (211.16 KiB) Osservato 1809 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6219
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: Agenda Digitale: aggiornamenti e commenti

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 28/08/2019, 10:57

Pubblicato in GU il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 19 giugno 2019
che istituisce il Dipartimento per la trasformazione digitale
quale struttura generale della Presidenza del Consiglio dei ministri

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 19 giugno 2019
Modifiche al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 1° ottobre 2012 recante «Ordinamento delle strutture generali della Presidenza del Consiglio dei ministri».
*
Allegati
imago362.JPG
imago362.JPG (62.4 KiB) Osservato 1893 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6219
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: Agenda Digitale: aggiornamenti e commenti

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 27/08/2019, 9:56

AGIG, 08/08/2019

In consultazione fino al 6 settembre 2019 le Linee Guida per la realizzazione di un modello di R.A.O. pubblico

Obiettivo di queste Linee Guida è quello di permettere alle PA di effettuare l’identificazione delle persone fisiche, attività propedeutica al rilascio dell’identità digitale SPID da parte degli Identity Provider accreditati.

Le Linee Guida nascono dall'esigenza rappresentata dalle pubbliche amministrazioni interessate di incentivare l’uso di SPID per l’identificazione degli utenti dei propri servizi digitali.

Il documento è stato redatto da un gruppo di lavoro costituito da rappresentanti dell’Agenzia per l’Italia Digitale, del Team per la Trasformazione Digitale, dei Gestori di Identità Digitale (Identity Provider) e delle pubbliche amministrazioni interessate, in conformità con l’art. 71 del Codice dell'Amministrazione Digitale, "Regole tecniche".
...
Allegati
imago361.JPG
imago361.JPG (22.78 KiB) Osservato 1876 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6219
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: Agenda Digitale: aggiornamenti e commenti

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 25/07/2019, 23:36

L’app per i cittadini progettata con i cittadini

Oltre 1.000 persone stanno già utilizzando IO, l’app dei servizi pubblici. Ecco cosa stiamo imparando e come sta evolvendo il progetto grazie ai loro feedback in fase di test

Concedersi un periodo di alcuni mesi per far testare a un numero ristretto di utenti la versione beta di un’app prima della sua pubblicazione, può sembrare un lusso: è davvero necessario spendere tempo a sperimentare con i cittadini l’efficacia di un’applicazione che è stata già progettata e provata a fondo in versione demo? A due mesi dall’avvio della fase di test dell’app IO, che finora ha coinvolto più di mille cittadini, abbiamo una risposta: non solo è necessario, è fondamentale.
In queste settimane centinaia di persone, residenti in città di grandi dimensioni (Milano e Torino) o in piccoli Comuni di provincia (Ripalta Cremasca), hanno potuto installare la versione beta dell’app IO sul proprio smartphone, utilizzando alcuni servizi reali come:
gli avvisi di scadenza, ad esempio per il rinnovo della Carta di Identità o dei pass per la mobilità, oppure promemoria per diverse tipologie di pagamenti;
il pagamento tramite pagoPA della TARI (tassa sui rifiuti), del bollo auto, della mensa scolastica e delle multe;
la ricezione di messaggi inviati dall’ente, con il riepilogo di informazioni personali (come dati anagrafici, occupazione immobili, dati catastali) e notifiche (come passaggio in area ZTL, conferma di prenotazione appuntamenti e iscrizione ai Nidi d’Infanzia).
Provando l’app, i cittadini hanno potuto comunicare con il nostro team di sviluppo di IO, segnalando bug e errori, ma soprattutto fornendo un feedback sul funzionamento, esprimendo pareri, commenti, critiche e suggerimenti costruttivi.

...
Allegati
imago383.JPG
imago383.JPG (34.07 KiB) Osservato 2056 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6219
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: Agenda Digitale: aggiornamenti e commenti

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 06/07/2019, 16:10

IO è il progetto per lo sviluppo dell'applicazione del Governo italiano che permetterà a tutti i cittadini di usare servizi pubblici nazionali e locali dal proprio smartphone in maniera semplice, moderna e sicura.

È un progetto Open Source che crescerà di giorno in giorno, coinvolgendo enti e servizi diversi.
Nel secondo trimestre del 2019 inizieranno i primi test con i cittadini.
...
imago372.JPG
imago372.JPG (34.42 KiB) Osservato 2159 volte

I vantaggi per la PA
Funzioni comuni a disposizione di tutti i servizi pubblici
Il progetto IO parte dall’analisi dalle necessità dei cittadini e costituisce un vantaggio per tutti i soggetti pubblici che erogano servizi digitali. Fornisce infatti le principali funzioni necessarie all'interazione tra la pubblica amministrazione e i cittadini, grazie anche all'integrazione con le piattaforme abilitanti pagoPA, ANPR e SPID.

Gli enti che aderiscono al progetto potranno sfruttare le open API (Application Programming Interface) della piattaforma di IO per l'invio di notifiche e messaggi ai cittadini, le transazioni economiche, l’invio e la richiesta di documenti dell’utente e la gestione delle preferenze generali.
...
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6219
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: Agenda Digitale: aggiornamenti e commenti

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 06/07/2019, 15:57

Fino a dicembre occorre tenere controllato il portale del
TEAM PER LA TRASFORMAZIONE DIGITALE

Il Team per la Trasformazione Digitale nasce per avviare la costruzione del “sistema operativo” del Paese, una serie di componenti fondamentali sui quali costruire servizi più semplici ed efficaci per i cittadini, la Pubblica Amministrazione e le imprese, attraverso prodotti digitali innovativi.
La struttura commissariale è stata istituita il 16 settembre 2016 con una scadenza iniziale al 16 settembre 2018.
La struttura ha operato in regime di prorogatio fino al 30 ottobre 2018.

Il 25 ottobre 2018 è stato nominato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri il nuovo Commissario Straordinario per l’attuazione dell’Agenda Digitale e la struttura è stata rinnovata. Il Team opererà fino al 31 dicembre 2019.
*
imago371.JPG
imago371.JPG (76.73 KiB) Osservato 2027 volte

Missione
Rendere i servizi pubblici per i cittadini e aziende accessibili nel modo più semplice possibile, innanzitutto tramite dispositivi mobili (approccio “mobile first”), con architetture sicure, scalabili, altamente affidabili e basate su interfacce applicative (API) chiaramente definite; supportare le pubbliche amministrazioni centrali e locali nel prendere decisioni migliori e il più possibile basate sui dati, grazie all’adozione delle più moderne metodologie di analisi e sintesi dei dati su larga scala, quali Big Data e Machine Learning
@teamdigitaleIT
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6219
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: Agenda Digitale: aggiornamenti e commenti

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 06/07/2019, 10:17

FPA, 02/07/2019

PA digitale, si attiva la Corte dei Conti. Coppola: “Mi aspetto una svolta sull’attuazione”

Online il questionario della Corte dei Conti per fotografare lo stato di attuazione dell’Agenda digitale da parte di pa locali. Ottima misura, anche se migliorabile. Tra l’altro, forse occorreva sondare anche le competenze manageriali e di informatica giuridica del RTD. E’ comunque premessa di un cambio di passo
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6219
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: Agenda Digitale: aggiornamenti e commenti

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 11/06/2019, 17:40

Linee Guida CAD

Certificati elettronici qualificati, firme e sigilli elettronici qualificati e validazioni temporali elettroniche qualificate: in Gazzetta Ufficiale le linee guida
Prosegue il percorso di attuazione del Codice dell’Amministrazione Digitale.

Nella Gazzetta Ufficiale del 5 giugno 2019, è stato pubblicato l’avviso dell'Agenzia Digitale relativo all’adozione delle Linee guida contenenti le regole tecniche e raccomandazioni relative alla generazione di certificati elettronici qualificati, firme e sigilli elettronici qualificati e validazioni temporali elettroniche qualificate.

Le Linee guida, definiscono le specifiche tecniche destinate ai prestatori di servizi fiduciari qualificati. Il documento contiene obblighi e raccomandazioni volte a garantire maggiormente l’interoperabilità e la fruizione dei servizi in rete nel contesto italiano.

Infografica de LaPAdigitale Maggioli di Belisario, newsletter n. 36 del 11 giugno 2019

*
Allegati
imago360.JPG
imago360.JPG (123.33 KiB) Osservato 2228 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6219
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

PrecedenteProssimo

Torna a Programmi, progetti e attività

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron