Sanità digitale: informiamoci e parliamone

Re: Sanità digitale: informiamoci e parliamone

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 12/11/2019, 0:51

Agendadigitale, 04/11/2019, Mauro Moruzzi, Responsabile Scientifico Assinter Academy

Fascicolo Sanitario Elettronico, ecco tutti i problemi e come risolverli

Il FSE è un’innovazione di Sanità digitale che tutti invidiano all’Italia. Eppure, tra le regioni non è ugualmente sviluppato, con la conseguenza di prospettive future poco rosee per il progetto. La soluzione è porre il cittadino al centro, attraverso informazione e semplificazione.

l fascicolo sanitario elettronico è un’eccellenza dove funziona bene; ma la sua diffusione e implementazione non è uguale in tutte le regioni. Dopo anni di lavoro, la situazione rischia di condurre a un’implosione del progetto e a una perdita di fiducia da parte dei cittadini.

Che sia un problema l’ha riconosciuto anche un referente del MEF all’evento ForumPA Sanità del 29 ottobre. Dove sono emersi i dati secondo cui solo il 7% dei cittadini lo utilizza e il 47% non sa nemmeno che cosa sia il fascicolo.

Indice degli argomenti:

FSE, perché è un’eccellenza
I problemi
Le caratteristiche del FSE: cosa serve per diffonderlo
My Page del cittadino
Conclusione
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5945
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Sanità digitale: informiamoci e parliamone

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 28/10/2019, 9:08

La carta d’identità della salute online

Dopo sette anni di gestazione il fascicolo sanitario elettronico vede il traguardo finale. Si è infatti completato il quadro delle regioni che hanno aderito al progetto - ultima arrivata è stata la Calabria - ma soprattutto è partita la sperimentazione che porterà entro il prossimo anno al debutto del portale nazionale, che diventerà per i cittadini la porta d’accesso unica per consultare la propria carta di identità digitale della salute.

In tal senso è prevista una straordinaria sospensione dei servizi informatici e del sito internet del Ministero della Salute

Dalle ore 18,00 del 31 ottobre alle ore 24,00 del 3 novembre (ponte di Ognissanti) tutti i sistemi informativi garantiti dal Ministero della Salute, il sito internet istituzionale e i siti tematici collegati non saranno disponibili per consentire l'intervento straordinario di migrazione del Centro elaborazione dati del Ministero. La migrazione fa parte degli interventi previsti dal Piano triennale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione 2018-2020 per ottimizzare le risorse e integrare i servizi tra enti pubblici.
Ci scusiamo per il disagio.

*
imago349.JPG
imago349.JPG (39.72 KiB) Osservato 338 volte


Altra novità riguarda la Carta Nazionale dei Servizi: in arrivo un'unica piattaforma nazionale per rilasciare i codici PIN/PUK
Una nuova piattaforma nazionale per tutti
Nelle prossime settimane, le funzionalità di attivazione delle TS-CNS (emissione del PIN/PUK) saranno rese disponibili attraverso il nuovo sistema centralizzato di gestione delle Tessere Sanitarie messo a disposizione dal Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), gestito da Sogei e predisposto sulla piattaforma ministeriale Sistema TS (http://www.sistemats.it).

Contestualmente, le medesime funzioni verranno disattivate sul servizio attualmente in uso (GIPP).

Significa che, per rilasciare i codici PIN/PUK di attivazione delle CNS, gli Enti non dovranno più utilizzare e autenticarsi alle piattaforme finora adottate (per esempio https://gipp.crs.lombardia.it per gli Enti lombardi), ma dovranno utilizzare questa nuova piattaforma ministeriale.
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5945
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Sanità digitale: informiamoci e parliamone

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 09/09/2019, 18:03

CIRCOLARE N. 3 del 2 settembre 2019

Accesso unico al Fascicolo Sanitario Elettronico e gestione
temporanea dell’indice dei metadati dei documenti sanitari


L’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID) ha pubblicato la Circolare n° 3/2019, con la quale si avvia l’iter per fare in modo che tutti gli assisti, a prescindere dalla Regione di residenza, possano accedere al fascicolo sanitario elettronico (FSE) utilizzando le proprie credenziali di identità digitale da un punto di accesso unificato, che consisterà nel portale nazionale www.fascicolosanitario.gov.it.

Nella Circolare si forniscono inoltre ragguagli per favorire l’interoperabilità dei dati e dei metadati contenuti nelle varie tipologie di fascicolo sanitario elettronico attive nelle singole regioni, servendosi delle funzionalità aggiuntive che l’Infrastruttura Nazionale per l’Interoperabilità (INI) mette a disposizione delle Regioni per la gestione degli indici dei metadati dei documenti sanitari relativi alle persone iscritte all’Anagrafe nazionale degli assistiti.
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5945
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Sanità digitale: informiamoci e parliamone

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 31/08/2019, 13:47

AgendaDigitale, 27/08/2019, Marco Mencacci, Sistema Informatico Azienda Ospedaliera Santa Maria della Misericordia Perugia
e Alfiero Ortali, Direttore UOC Sistemi e Tecnologie Informatiche e di Comunicazione - Asl Roma1

Fascicolo sanitario elettronico per mettere (davvero) il paziente al centro: ecco come

Aggregare i servizi online del Servizio Sanitario Regionale in un unico portale può portare risparmi notevoli per le Aziende, sia in termini di costi diretti (evitando costosi canoni di manutenzione), sia di costi indiretti, necessari a garantire la sicurezza informatica dei dati sensibili esposti su Internet. Oltre a promuovere l’utilizzo di quanto realizzato. Una funzione che in questo senso può essere svolta dal Fascicolo Sanitario Elettronico. Vediamo come.

I servizi online, messi a disposizione dei cittadini dalle Aziende Sanitarie e dalle Regioni, sono moltissimi e poco conosciuti. Un sottobosco di piccole realtà, progetti ambiziosi, progetti lasciati a metà e vere e proprie eccellenze senza, purtroppo, una strategia di promozione comune.

*
imago365.JPG
imago365.JPG (44.36 KiB) Osservato 588 volte

Indice degli argomenti

Fse, ecco le (poche) Regioni che lo usano
Servizi sanitari diffusi, ma non collegati fra loro
Perché funziona il modello del “portale aggregatore”
Sanità digitale, Fse come Booking.com
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5945
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Sanità digitale: informiamoci e parliamone

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 16/04/2019, 0:18

Parer

Fascicolo sanitario elettronico: lo stato dell’arte

Lo strumento attivo in 19 Regioni. 11 milioni di cittadini hanno aperto il proprio fascicolo personale e i referti digitalizzati hanno superato quota 239 milioni

In occasione di un recente evento pubblico, sono stati forniti gli ultimi dati relativi alla diffusione del fascicolo sanitario elettronico (FSE). Negli ultimi 3 anni, le adesioni territoriali allo strumento sono aumentate del 90%, portando a 19 il numero di Regioni che si sono mosse per attivare lo strumento. Grazie a questa crescita, oltre 11 milioni di cittadini hanno aperto il proprio fascicolo e i referti digitalizzati già prodotti superano i 239 milioni.

La messa a punto e l’implementazione dell’infrastruttura nazionale, degli standard e delle regole tecniche relative al Fascicolo sanitario elettronico - si legge in una nota di Agid - coinvolgono una serie di attori istituzionali a cominciare da Agid, con il supporto di Cnr, Mef, Ministero della Salute e Regioni.

Prossimo obiettivo dell’Agenzia per l’Italia digitale, in collaborazione con tutti gli altri attori istituzionali, sarà quello di favorire un’evoluzione del fascicolo sanitario elettronico come punto di accesso unico delle informazioni cliniche del cittadino, secondo il paradigma once only, in base al quale le pubbliche amministrazioni dovrebbero evitare di chiedere agli utenti informazioni già in precedenza fornite.

...
Allegati
imago337.JPG
imago337.JPG (26.46 KiB) Osservato 1042 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5945
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Sanità digitale: informiamoci e parliamone

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 21/10/2018, 17:48

IlFattoQuotidiano.it, Thomas Mackinson, 19 ottobre 2018

Salute, la privacy e il fascicolo digitale. Regione che vai e regole che trovi.
Medici obiettori: “Vanno tutelati gli assistiti”


Dal 2012 è partita l'opera di unificazione dei sistemi sanitari elettronici, ma ad oggi quattro regioni non sanno neppure cosa sia. La regola è Regione che vai e regole che trovi. Sia per accedere che per quei medici che si rifiutassero di fornire i dati: in Friuli è successo e al medico non è accaduto nulla, in Lombardia per lo stesso motivo gli è saltata la convenzione, tra le proteste degli assistiti. Domani le loro storie in un incontro pubblico sul tema privacy e sanità
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5945
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Sanità digitale: informiamoci e parliamone

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 23/04/2018, 19:34

Politecnico di Milano

Convegno
SANITÀ E DIGITALE: UNO SPAZIO PER INNOVARE
8 Maggio | 9.30 - 16.00 | #ODS18
Aula Magna Carassa e Dadda - Edificio BL28, via Lambruschini 4, Campus Bovisa

La spesa sanitaria italiana è ancora decisamente inferiore a quella di altri Paesi europei con cui ci confrontiamo e l'invecchiamento demografico, unito all'aumento della speranza di vita, faranno ulteriormente lievitare la domanda di cura. Il divario tra le risorse per la Sanità e i bisogni dei cittadini/pazienti potrà essere ridotto solo attraverso l'innovazione organizzativa e tecnologica, l'empowerment del cittadino/paziente e la definizione di nuove competenze per gli operatori sanitari.
Tema
Domande chiave
Round Qual è la spesa per la Sanità digitale in Italia?
Round Quali sono le inefficienze legate al "non digitale"?
Round Qual è il livello di adozione del digitale tra le aziende sanitarie e le Regioni?
Round Come gli italiani utilizzano il digitale per accedere a servizi sanitari e comunicare con i medici?
Round Quali sono le nuove competenze che gli operatori sanitari devono sviluppare nell'era digitale?
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5945
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Sanità digitale: informiamoci e parliamone

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 30/10/2017, 13:57

Nicola Savino, 30/10/2017

White Paper Breve sulla
Cartella Clinica Elettronica


Questo white paper sarà molto pratico, pochi paroloni e poche descrizioni generiche. Questo White
Paper illustra sinteticamente i concetti principali e fornisce indicazioni e metodolgoie pratiche per
dematerializzare la cartalla clinica sanitaria o meglio ancora renderla elettronica e offre una vista dei
ventaggi in termini di processi ed economici.

Sanità Digitale : cartella clinica elettronica e dematerializzazione
documenti sanitari.
...
La trasformazione dell’archivio esistente delle Cartelle Cliniche da
Cartaceo a Digitale
...
Cos’è una cartella clinica elettronica
...
CARTELLA CLINICA ELETTRONICA E FASCISCOLO SANITARIO
ELETTRONICO
...
CARTELLA CLINICA ELETTRONICA, COS’E’ E COME SI CONSERVA
...
OLTRE LA CARTELLA CLINICA ELETRONICA
*
Allegati
imago13.JPG
imago13.JPG (36.33 KiB) Osservato 2437 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5945
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Sanità digitale: informiamoci e parliamone

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 25/10/2017, 12:44

Nicola Savino, 18/10/2017

La Cartella Clinica Informatizzata non è la Cartella Clinica Elettronica

In questo post ti parlo di cartella clinica elettronica e del fatto che se si ragiona per processi e con un approccio strategico e non applicativo, è possibile anche per normativa dematerializzare la vecchia cartella clinica cartacea.
...
Non bisogna però confondere la gestione elettronica di una cartella clinica ed una cartella clinica elettronica a tutti gli effetti. Le 2 cose sono profondamente differenti, soprattutto in termini di processi.

Imago11.JPG
Imago11.JPG (42.98 KiB) Osservato 2502 volte

La gestione elettronica di una cartella clinica altro non è che una semplice gestione informatizzata della cartella clinica, che consiste nella produzione e redazione dei documenti che la costituiscono, con l’ausilio di strumentazioni elettroniche, che termina però con la stampa di questi documenti, con l’apposizione di firme autografe e con la conservazione a vita in un archivio cartaceo che per sua natura tende chiaramente prima o poi a saturarsi.

E anche se pensi che i documenti prodotti dalla cartella clinica informatizzata vengono firmati digitalmente , in realtà non basta per farla diventare una Cartella Clinica Elettronica, perché mancherebbe sia un processo di conservazione a norma, sia un processo di Digitalizzazione a Norma di tutte le attività e le operazioni che riguardano la produzione e la gestione dei documenti sanitari.

Altro non è quindi che una Cartella Clinica Cartacea creata con elaboratori elettronici, detta anche cartella clinica informatizzata.
...
Assodato quanto detto sopra, c’è da aggiungere poi che la cartella clinica non è l’unico documento (o insieme di documenti) dematerializzabile in sanità. Possiamo pensare alla dematerializzazione di tutti gli altri documenti come i referti, i moduli privacy, i consensi informati, i documenti fiscali, ecc. Questi documenti possono essere gestiti e trattati nativamente in digitale, proprio come la cartella clinica elettronica. Anche per quei documenti in cui è necessario apporre una firma autografa da parte di un paziente (come per i consensi o le informative ad esempio).
...
Bisogna pensare alla dematerializzazione e digitalizzazione dei processi, non commettendo l’errore che fanno tutti. Ovvero partire dalla digitalizzazione dei documenti o dal software. Per risolvere questo, ho ideato il Metodo Savino® . A questo link puoi scaricare il White Paper sulla Cartella Clinica Elettronica, che risponderà a tutte le tue domande.

*
Allegati
Imago10.JPG
Imago10.JPG (19.74 KiB) Osservato 2502 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5945
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Sanità digitale: informiamoci e parliamone

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 28/08/2017, 19:30

Nella Gazzetta Ufficiale n. 195 del 22 agosto è pubblicato il decreto MEF 4 agosto 2017,

«Modalità tecniche e servizi telematici resi disponibili dall'infrastruttura nazionale
per l'interoperabilità del Fascicolo sanitario elettronico (FSE) di cui all'art. 12, comma 15-ter
del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179, convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221»

*
Allegati
Imago.JPG
Imago.JPG (34.38 KiB) Osservato 2782 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5945
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Prossimo

Torna a Discussioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti