AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 04/11/2014, 11:52

On line la bozza del decreto attuativo del Sistema pubblico di identità digitale

Il sito Agenda Digitale l’ha pubblicata spiegando che il testo definitivo del decreto, di prossima emanazione, sarà sostanzialmente identico. Nell’articolo, a firma di Andrea Longo, si illustrano anche i futuri passaggi predisposti per arrivare all’avvio del sistema entro aprile 2015

Il sito Agenda Digitale ha pubblicato una bozza di quella che dovrebbe essere la versione definitiva del decreto di attuazione della normativa sull’identità digitale. Nell’articolo a firma di Alessandro Longo si precisa che il testo è stato già esaminato dalla Commissione europea. Proprio in virtù di questo passaggio, spiega l’esperto, è molto probabile che la versione definitiva in via di approvazione sarà sostanzialmente uguale, al massimo suscettibile di qualche modifica a livello testuale e lessicale. “Restano invariati – scrive Longo – lo schema del decreto, gli stessi paletti e l'architettura”.

Nell’articolo si fa riferimento anche alla roadmap che dovrebbe portare all’avvio del sistema pubblico di identità digitale entro aprile 2015, così come stabilito dal legislatore. Quindi Longo elenca i principali motivi che hanno portato alla definizione di questo sistema e i vantaggi che dovrebbero derivare dalla sua istituzione.


Identità digitale, ecco il decreto e la roadmap

E' prevista a giorni la pubblicazione del DCPM sullo Spid: ne pubblichiamo qui una bozza che è definitiva nella sostanza, essendo già passata da Bruxelles. In parallelo avanza l'iter di altri cinque provvedimenti, che completeranno il pacchetto di regole e norme sull'identità digitale: entro dicembre. Ecco la roadmap e i vantaggi che ci si aspettano da questa novità
di Alessandro Longo
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6252
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 15/10/2014, 14:46

Incontro sul nuovo regolamento eIDAS 910/2014/UE e l'impatto sulla normativa italiana
News 15/10/2014

Roma, 1 e 2 dicembre 2014, Centro Congressi Roma Eventi – Fontana di Trevi

Sulla scia della recente firma a Bruxelles del Regolamento europeo eIDAS (910/2014/UE) sull'identificazione elettronica e i servizi fiduciari per le transazioni elettroniche nel mercato interno, l'associazione di notai digitali Euronot@ries insieme ad ANORC organizza per l'1 e il 2 dicembre a Roma (Centro Congressi Roma Eventi – Fontana di Trevi – Piazza della Pilotta, 4) un evento di studio e discussione sull'impatto di questo nuovo regolamento sulla normativa italiana.

Il Regolamento eIDAS (che sta per electronic identification and trust services for electronic transactions in the internal market), infatti, entrerà in vigore e sarà direttamente applicabile in tutti gli Stati Membri UE a partire dal 1 luglio 2016 (a eccezione delle disposizioni riportate nell'art. 52 del regolamento) e stabilirà le condizioni per il riconoscimento reciproco in ambito di identificazione elettronica e le regole comuni per le firme elettroniche, l'autenticazione web e i relativi servizi fiduciari per le transazioni, permettendo così, in modo progressivo, di adottare a livello europeo un quadro tecnico-giuridico unico, omogeneo e interoperabile su firme elettroniche, sigilli elettronici, validazioni temporali elettroniche, documenti elettronici, nonché per i servizi di raccomandata elettronica e i servizi di certificazione per Autenticazione web. ...
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6252
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda ANAI Lombardia » 22/09/2014, 14:58

Da Parer 03/07/2014:

Un approfondimento sul Sistema Pubblico di Identità Digitale

Lo propone Eleonora Bove sul sito di Forum PA, a pochi giorni dall’avvio delle attività per la sua realizzazione

Come reso noto di recente, l’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) ha annunciato che i lavori per la realizzazione del Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) sono cominciati con un primo incontro rivolto alle amministrazioni centrali locali, alle banche e ai soggetti candidati al ruolo di gestori di identità. L’Agenzia ha anche precisato che l’avvio del sistema è previsto entro aprile 2015.

Nel suo approfondimento per il sito di Forum PA, Eleonora Bove inquadra la materia e illustra i principali meccanismi di funzionamento del nuovo sistema. Dall’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, definita come “la base su cui poggerà”, la trattazione passa alla definizione del concetto di identità digitale così come inteso dai promotori del progetto, a cenni sui “creatori” dell’identità digitale, dagli Identity Provider, ai Gestori di Attributi qualificati, ai Fornitori di Servizi. In chiusura, un ulteriore focus è dedicato alle soluzioni che saranno adottate per garantire la sicurezza delle identità digitali e il rispetto della normativa sulla privacy.

Rimandando alla lettura integrale dell’articolo, riportiamo di seguito la definizione di identità digitale che vi viene formulata:

“l’insieme degli attributi identificativi della persona, raccolti e registrati in forma digitale. In sostanza si tratta di un codice identificativo univoco dotato di attributi obbligatori (codice fiscale, nome, cognome, comune di nascita, sesso), ma anche di informazioni non identificative come la casella PEC o la qualifica professionale. Infine l’Identità di ciascuno di noi conterrà una o più credenziali, che ci permetteranno di poter accedere ai servizi web e in presenza in modo sicuro”.
ANAI Lombardia
Socio ANAI
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 11/02/2009, 19:16
Località: Milano

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda ANAI Lombardia » 22/09/2014, 14:57

6 agosto 2014 è partita la costituzione che dovrà essere completato entro aprile 2015 del

Sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale - SPID

IN BREVE
Con l'istituzione del Sistema Pubblico per la gestione dell'Identità Digitale di cittadini e imprese (SPID) le pubbliche amministrazioni potranno consentire l'accesso in rete ai propri servizi, oltre che con lo stesso SPID, solo mediante la carta d'identità elettronica e la carta nazionale dei servizi. Il termine entro il quale tale disposizione entrerà in vigore sarà stabilito con il decreto attuativo. La possibilità di accesso con carta d'identità elettronica e carta nazionale dei servizi resta comunque consentito indipendentemente dalle modalità predisposte dalle singole amministrazioni.

DESCRIZIONE
Il sistema SPID è costituito come insieme aperto di soggetti pubblici e privati che, previo accreditamento da parte dell'Agenzia per l'Italia digitale, gestiscono i servizi di registrazione e di messa a disposizione delle credenziali e degli strumenti di accesso in rete nei riguardi di cittadini e imprese per conto delle pubbliche amministrazioni.
L’avvio entro aprile 2015 del sistema SPID è una delle priorità indicate dal Presidente del Consiglio dei Ministri.
Lo schema di decreto attuativo è stato già rilasciato dall’Unità di missione per l’Agenda Digitale ed è stato avviato l’iter di approvazione/emanazione.
Per conseguire l’obiettivo indicato dal Presidente del Consiglio dei Ministri è necessaria la più ampia e fattiva collaborazione istituzionale per definire regole, modelli e interfacce e consentire l’avvio ed il dispiegamento del sistema.
...
ANAI Lombardia
Socio ANAI
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 11/02/2009, 19:16
Località: Milano

AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 27/06/2014, 3:04

Da Saperi PA ForumPA, 26/06/2014:

Anagrafe nazionale e identità digitale: l'AgID avvia la regolamentazione

Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (ANPR)

Inizia il conto alla rovescia per la realizzazione del SPID - Sistema Pubblico di identità Digitale che dovrà, almeno sulla carta, essere completato entro aprile 2015. Tanti i benefici attesi, a cominciare dalla circolarità delle informazioni, in tempo reale, tra le amministrazioni pubbliche. Basta file agli sportelli per ottenere un certificato. Che sia finito il tempo delle ridondanze informative, delle informazioni duplicate, non aggiornate o incomplete?

Per il decreto attuativo c’è da attendere ancora un po’, sembra infatti previsto per ottobre 2014, ma le attività di regolamentazione del Sistema pubblico di identità digitale (SPID) hanno preso ufficialmente il via lo scorso 9 giugno, con un incontro tra l’Agenzia per l’Italia Digitale (AgID) e i rappresentanti delle principali categorie di soggetti coinvolti nella fase iniziale del progetto: PA centrali e locali, banche e i candidati al ruolo di gestore di identità (identity provider), come definito dall’art. 64 del CAD [a tal proposito vi segnaliamo il nuovo Commentario al testo vigente appena pubblicato da FORUM PA Edizioni] . Da questo primo incontro esce un documento sintetico che detta le tappe di un percorso che intende concludersi ad aprile 2015, data in cui il Sistema pubblico di identità digitale diventerà realtà.

Ci si comincia a muovere quindi ...
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6252
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Precedente

Torna a Programmi, progetti e attività

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite