xDams open-source

Re: xDams open-source

Messaggioda Francesco P » 28/03/2018, 21:50

Buonasera,
ho partecipato all’incontro del 09.02.2018 su xDams.
Confermo che il software è molto preciso e molto facile da usare.
Il personale è disponibile e in caso di bisogno risponde subito e aiuta per l'installazione o per dubbi.
Francesco
Francesco P
Iscritto ad Archiviando
 
Messaggi: 1
Iscritto il: 05/11/2015, 15:59

Re: xDams open-source

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 06/12/2017, 2:26

Regesta.exe, 05/12/2017

importanti
sviluppi relativi alla piattaforma di archiviazione multimediale xDams, il
software open source adottato da molte istituzioni, imprese, associazioni
in Italia per descrivere i propri patrimoni.

Se lo scorso anno sono stati ridefiniti tutti i servizi in hosting per
archivi, musei e biblioteche nel portale Archives cloud, in questi giorni
l’offerta di nuovi strumenti e servizi ha interessato le attività di
pubblicazione dei dati e, ultimissima novità, di installazione della
piattaforma.

L’intero progetto open source xDams è guidato dalla convinzione che
autonomia, interoperabilità, decentramento e apertura siano le parole
d’ordine sulle quali costruire una presenza consapevole dei fornitori di
contenuti sul Web. A questa scelta di campo
<http://www.otebac.it/index.php?it/112/open-source> si riconducono le
soluzioni sviluppate e rilasciate in forma aperta.

Il primo strumento rilasciato è un plugin per Wordpress, che consente di
pubblicare oggetti, metadati e allegati, presenti in archivi digitali
(standard EAD, ICCD- F e OA, Fiaf, MODS, LIDO) gestiti mediante la
piattaforma xDams O.S, sul più diffuso CMS per la creazione di siti Web
(sempre open source) WordPress.

L’integrazione tra xDams e WordPress rappresenta una soluzione economica e
di limitata complessità tecnologica, adatta ad istituzioni grandi e
piccole, enti, aziende, professionisti, associazioni, fornitori di
contenuti, promotori di progetti territoriali, didattici, di valorizzazione
della memoria. E’ una soluzione completa, che copre tutta la filiera della
gestione di archivi e patrimoni culturali, dalla loro organizzazione e
conservazione in formato digitale fino alla valorizzazione nelle forme più
adeguate alla comunicazione web. Il plugin dispone anche di un modulo
editoriale per lo storytelling, grazie al quale è possibile pubblicare
percorsi tematici basati sui contenuti di xDams.

Il secondo è un modulo di ricerca e navigazione per la pubblicazione di
archivi storici, disponibile – al momento - per gli utenti della
piattaforma https://thearchivescloud.com/e alimentata da una procedura di
pubblicazione dei dati xDams sul motore di ricerca Apache Solr.

Questa interfaccia di accesso e navigazione agli archivi xDams è stata
adottata dalla Soprintendenza archivistica e bibliografica della Toscana
nell’ambito del progetto di pubblicazione dell’archivio
<http://sa-toscana.thearchivescloud.com/camaldoli-web/> del complesso
monastico di Camaldoli, dalla Soprintendenza archivistica e bibliografica
del Piemonte e della Valle d’Aosta per l’archivio
<http://sa-piemonte.thearchivescloud.com/accademiadellescienze-web/>
dell’Accademia delle Scienze di Torino, e dall’Istituto Storico della
Resistenza e della Società Contemporanea di Livorno – ISTORECO che ha
voluto rendere nuovamente disponibile on line l’inventario
<http://istoreco.thearchivescloud.com/> dell’Archivio storico del Partito
Comunista della Federazione livornese.


Infine, condividendo la strada imboccata dal Team Digitale della Presidenza
del consiglio e dell’Agid per il rilascio della piattaforma
<https://www.dati.gov.it/content/disponibile-container-docker-ckan-dcat-ap-it>
per la gestione di portali (Open) Data, xDams è stato pubblicato su Docker
<https://hub.docker.com/r/regesta/xdams/>, un progetto open-source che
facilita le attività di rilascio, installazioni e messa in esercizio di
applicazioni e piattaforme software su diverse infrastrutture.
Docker è un *public respository*, funziona come una macchina virtuale,
raccoglie il software in unità standardizzate chiamate *container* che
offrono tutto il necessario per la loro corretta esecuzione, incluse
librerie, strumenti di sistema, codice, ecc., risolvendo tutte i problemi
di installazione.

Docker, WordPress, Apache Solr: xDams continua il suo cammino di apertura
verso l’esterno partecipando pienamente alla più vasta comunità Open Source
internazionale, con l’obiettivo di rendere semplice e facilmente
accessibile l’utilizzazione della piattaforma e restituire all’utente,
nell’ecosistema digitale dominato dai grandi* players*, centralità,
autonomia e iniziativa.

Via Monte Zebio 19 - 00195 Roma
tel:+39+6+37501056 | fax:+39+6+37410460
www.regesta.com | apagliarulo@regesta.com
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5184
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: xDams open-source

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 28/11/2017, 2:56

Regesta.com. 23/11/2017

Open source il plugin per pubblicare gli archivi digitali xDams su WordPress

Da lunedì 27 novembre sarà disponibile la prima versione open source del plugin che consente di pubblicare oggetti, metadati e allegati, presenti in archivi digitali gestiti mediante la piattaforma xDams O.S. su siti realizzati utilizzando il noto CMS (sempre open source) WordPress. (www.wordpress.org).

L’integrazione tra xDams e WordPress rappresenta una soluzione economica e di limitata complessità tecnologica, per istituzioni, professionisti ed enti. Al tempo stesso è una soluzione completa e di valore che copre tutta la filiera della gestione di patrimoni culturali, dalla loro organizzazione e conservazione in formato digitale fino alla valorizzazione nelle forme più adeguate alla comunicazione web.

Il plugin è stato già integrato tra i servizi dell’ hosting The Archives Cloud (www.thearchivescloud.com), a partire già dagli account gratuiti si può richiedere l’attivazione di una istanza di WordPress per pubblicare i propri contenuti senza costi aggiuntivi. Si possono quindi utilizzare entrambe le componenti via web, grazie ad un semplice browser: nessuna installazione, nessuna configurazione tecnica e nessuna necessità di aggiornamenti software da effettuare.
...

Come funziona il plugin

Di cosa doveva occuparsi a questo punto il nostro plugin? Gestire la parte relativa alla pubblicazione di contenuti, nella maniera più semplice, per utenti che non dovevano avere necessariamente approfondite conoscenze tecnologiche.
Il plugin è stato realizzato per consentire di implementare alcune funzioni di pubblicazione dei contenuti da xDams su una istanza WordPress, permettendo quindi l’integrazione di funzioni editoriali, tipiche di un CMS come WordPress, con la pubblicazione di contenuti culturali. A oggi è possibile pubblicare tutte le tipologie di archivio rilasciate nella distribuzione open source, quindi archivio storico (EAD), fotografico (ICCD-F), audiovisivo (FIAF), oggetti e opere d’arte (ICCD-OA), bibliografia (MODS) e museale (LIDO).
Alla primissima attivazione del plugin segue una veloce attività di configurazione generale che permette di definire a quali archivi collegarsi, quali campi visualizzare e quali no, quali campi utilizzare per le pagine di ricerca. Tutte queste funzionalità sono disponibili via back end di WordPress, con semplici maschere user friendly.
Terminata la veloce configurazione degli archivi non rimane altro che definire in quali pagine pubblicare e cosa, inserendo nel contenuto di queste pagine semplici comandi testuali.
...
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5184
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: xDams open-source

Messaggioda ANAI Lombardia » 02/10/2014, 9:26

Anche Xdams ha un forum che ha somiglianze con quello di Archimista
ospitato qui su Archiviando. E' realizzato con il plugin "buddypress" per WordPress, il cms del sito.

Sembra un po' più seguito ed assistito dagli sviluppatori ....
*
Allegati
forum Xdams.JPG
ANAI Lombardia
Socio ANAI
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 11/02/2009, 19:16
Località: Milano

Re: xDams open-source

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 29/09/2014, 21:45

Replico qui la mail di Antonella Pagliarulo, inviata via Archivi23, 29/09/2014
in cui riassume le specifiche e caratteristiche principale del sw:

La piattaforma XML xdams, interamente web-based, è
un software open source per la descrizione e gestione integrata di
archivi e collezioni documentarie di diverse tipologie (archivi storici,
fotografici, di manifesti, cinematografici, televisivi, di materiali
sonori, di opere d’arte, di iconografia musicale, di strumenti musicali)
per la gestione e conservazione degli allegati digitali (consente di
associare ai documenti d’archivio e visualizzare contestualmente, immagini
di documenti, mappe, manifesti, fotografie, filmati, file musicali).

E’ fondata sull’uso di Internet per la gestione quotidiana e la
pubblicazione on-line dei propri archivi.

Tra gli istituti con patrimonio storico –artistico che hanno scelto xDams
come piattaforma per descrivere i propri archivi:

- l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia (qui
http://www.regesta.com/2010/05/27/la-bibliomediateca/ il link al
progetto, qui il link al catalogo multimediale
http://bibliomediateca.santacecilia.it/bibliomediateca/ realizzato
grazie all’uso della piattaforma)
- la fondazione MAXXI (qui
http://www.regesta.com/2011/03/13/archi ... del-maxxi/ la
descrizione del progetto, qui
http://maxxisearch.fondazionemaxxi.it/m ... 01-0000251
un esempio di scheda online dove si accede anche alla fotografia del bene
conservato descritti nella piattaforma xDams)
- i Musei Civici Fiorentini (qui
http://www.regesta.com/2014/07/08/onlin ... novecento/
un link alla descrizione del progetto, qui
http://opacmuseicivicifiorentini.comune.fi.it/mcf> il catalogo di
accesso online archivi digitali e qui
http://opacmuseicivicifiorentini.comune ... Mirko.html
un esempio di scheda pubblicata)
- Dal 2014 anche la Fondazione Cini ha adottato xDams per la gestione
dei propri archivi

La piattaforma usa standard nazionali e internazionali per la descrizione e
la codifica di dati e metadati descrittivi; nel caso specifico - oggetti
d’arte - prende a modello la scheda “OA”
http://www.xdams.org/xdams/standard/iccd/ dell’ICCD (Istituto Centrale
per il Catalogo e la Documentazione) che rappresenta, con il suo tracciato
catalografico, lo strumento scientifico per il rilevamento dei dati dei
beni storico-artistici.
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5184
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: xDams open-source

Messaggioda ANAI Lombardia » 09/09/2014, 16:52

xdams 2k, il software open source supera i 2000 downloads su github e prepara nuovi importanti rilasci

2000 è il numero che contraddistingue questo settembre anzi 2014, a oggi infatti sono proprio 2014 i downloads della piattaforma xDams Open Source nelle tre versioni fino a ora pubblicate, 1171 solo nella versione 1.2, l’ultima. A questo si aggiungano i downloads delle patch per upgradare la piattaforma software dalla versione 1.0 alla 1.1 e poi alla 1.2 e gli utenti che invece utilizzano il servizio di hosting gratuito o sono direttamente supportati da regesta l’azienda che ha realizzato questo software. Una mappa (parziale!) degli utenti è stata pubblicata qualche mese fa ma ovviamente con moltissimi utenti non siamo in contatto diretto e quindi non riusciamo a raccogliere informazioni, mentre da altri attendiamo maggiori dettagli per poterli inserire.

Un risultato importante nel settore degli archivi e dei beni culturali, naturalmente non si tratta di un traguardo ma di un semplice passaggio perchè speriamo, proprio quest’anno, di fare un nuovo salto di qualità anche grazie a partnership qualificate, come avvenuto fino a ora con il Pratt Institute, per raggiungere obiettivi importanti, la versione in inglese appunto, l’ampliamento delle tipologie di schede disponibili di default e poi il consolidamento dei risultati nel campo del Web Semantico e dei Linked Data


Interessante la mappa degli utenti, sarebbe importante farla anche per Archimista
Da Napoli in giù e in Sardegna, Veneto e Trentino nulla però.
Allegati
Xdams mappa utenti.JPG
ANAI Lombardia
Socio ANAI
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 11/02/2009, 19:16
Località: Milano

Re: xDams open-source

Messaggioda svassallo » 09/07/2012, 22:08

non voglio assolutamente rubare il compito a regesta per l'annuncio, ma visto che ero già intervenuto rettifico: mi hanno segnalato che l'account precedente era di test ed è stato eliminato quello definitivo è https://github.com/xdamsorg

sul sito http://www.xdams.org/ tutte le indicazioni, supporto etc e il download e le istruzioni per windows

molto bene direi!
È così che muore la libertà, sotto scroscianti applausi. (Star Wars – La vendetta dei Sith)
svassallo
Socio ANAI
 
Messaggi: 345
Iscritto il: 19/03/2009, 12:08

Re: xDams open-source

Messaggioda svassallo » 08/07/2012, 12:22

Non ancora, immagino sarà annunciato su http://xdams.org/

ma non dovrebbe mancare molto, in github ho visto che da due giorni hanno iniziato a caricare pezzi del sorgente https://github.com/xdamsfoundation/xDams-core
È così che muore la libertà, sotto scroscianti applausi. (Star Wars – La vendetta dei Sith)
svassallo
Socio ANAI
 
Messaggi: 345
Iscritto il: 19/03/2009, 12:08

Re: xDams open-source

Messaggioda alessandro » 08/07/2012, 8:25

Sapete se sia già disponibile per il download la versione gratuita di xDams?
alessandro
Iscritto ad Archiviando
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 21/04/2012, 10:03

xDams open-source

Messaggioda Taddeo » 16/03/2012, 1:34

Buongiorno a tutti

Segnalo che sul numero 1/2012 della rivista Archivi e Computer è presente un interessante articolo sullo sviluppo open-source di xDams.

Altre informazioni sono disponibili sul sito degli sviluppatori a questo indirizzo: http://www.regesta.com/2012/02/08/xdams-open-source/

c'è anche un video della presentazione avvenuta on line il 14 febbraio.

Taddeo Molino Lova
Taddeo
Socio ANAI
 
Messaggi: 51
Iscritto il: 27/11/2011, 12:04
Località: Milano


Torna a Segnalazioni in rete e digitali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron