Genealogia: il caso e l'appello di Family search

Re: Genealogia: il caso e l'appello di Family search

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 07/02/2019, 0:42

CorrierediSiena.it, 05/02/2019

Cercare gli antenati negli archivi del Tempio mormone di Roma

Si possono consultare documenti genealogici di tutto il mondo

All'interno del primo Tempio mormone d'Italia a Roma, precisamente nel centro visitatori aperto a tutti, c'è un grande archivio digitale dove chi vuole, su richiesta, può accedere per cercare dati e notizie sui propri antenati.

La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni ha infatti fondato FamilySearch, la più grande organizzazione genealogica al mondo che lavora con archivi, biblioteche e chiese del mondo per facilitare l'accesso ai documenti che aiutano le persone a trovare i propri familiari.

Sono disponibili online gratuitamente o nei centri genealogici presenti in oltre 130 paesi, tra cui c'è la famosa Biblioteca familiare di Salt Lake City, nello Utah, casa dei mormoni, con personale dedicato pronto ad aiutare chi ne ha bisogno.

I dati digitalizzati risalgono a non meno di 110 anni fa. Nessun problema di privacy, spiega Alessandro Dini-Ciacci, responsabile della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni in Italia: "Abbiamo una raccolta di documenti genealogici di tutto il mondo e ogni giorno la aggiorniamo e allarghiamo, il tutto in collaborazione con le istituzioni di ogni Paese, è tutto legale".

"Per l'Italia abbiamo siglato un accordo con il Mibact con il via libera del Garante per la Privacy, non digitalizziamo dati sensibili, solo dati storici che sono a disposizione di tutti via computer e nel nostro centro di storia familiare".

La famiglia e gli antenati sono al centro del culto dei mormoni.

"Per noi la famiglia è fondamentale, il centro di tutto, possiamo portarla con noi nell'eternità, vivere con Gesù Cristo insieme alle nostre famiglie quindi è fondamentale ricostruire la storia della nostra famiglia, trovare i nostri antenati e unire anche loro a questa catena familiare eterna".
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5450
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Genealogia: il caso e l'appello di Family search

Messaggioda ANAI Lombardia » 16/10/2014, 13:55

Da Archivitaliani, 16/10/2014:

Intervista a Lucia Vetrò Family Search Italia
Scritto da admin in Parliamo di Archivi

di Michele Cartusciello
Immaginare o almeno sforzarsi di farlo. Trasformare una disciplina in un impegno sociale. Gli archivi e l’archivistica come forma d’interazione culturale; una forma dinamica d’interesse in grado d’imbrigliare attenzione e partecipazione. Pensare ad un archivio come luogo frequentabile al di là di una mera funzionalità accademica: il luogo di molti, e non di pochissimi. Immaginare un documento, come un oggetto proprio e non più come strumento e testimonianza di servizio. Dovremmo saper aprirci al mondo, come sta già provando a fare qualcun altro…

“L’Italia è da salvare e vogliamo provarci tutti e tutti i giorni altrimenti non ci sentiamo Italiani. L’Italia è da salvare nell’economia, nei beni culturali, nel calcio ma principalmente dobbiamo salvare le nostre origini. Nessuno può toglierci le origini, ma rischiamo ogni giorno di perderne un pezzo con il deterioramento, per terremoti, incendi, noncuranza, dei registri presenti nei fondi archivistici italiani. Al salvataggio dei fondi archivistici che riguardano la Genealogia ( Stato Civile ed Archivi Parrocchiali) già dalla metà degli anni 70 se ne sta occupando la fondazione FamilySearch. Lucia Vetrò è responsabile del Centro di Storia Familiare di FamilySearch di Castellammare di Stabia e del programma Indexing in Campania ed a lei poniamo alcune domande”.
La Fondazione FamilySearch ha operato la nascita della maggiore banca dati mondiale per il ...

*
Allegati
Family.JPG
ANAI Lombardia
Socio ANAI
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 11/02/2009, 18:16
Località: Milano

Genealogia: il caso e l'appello di Family search

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 28/09/2013, 15:30

La Fondazione Family search è un’organizzazione senza fini di lucro che si propone di acquisire, preservare e consentire la consultazione gratuita dei dati storici di significativo valore genealogico a sostegno dello studio e della ricerca per gli archivi di famiglia. Fondata nel 1894, ha realizzato la maggiore banca dati mondiale in campo genealogico ed è attiva in 104 paesi. In Italia dal 1948, ha contribuito a conservare i registri della Tavola Valdese e di alcune Diocesi.
Si è poi estesa ad altri 16 Archivi Diocesani e 47 Archivi di Stato tra cui quello dell’Aquila, permettendo così il ripristino immediato dei documenti storici danneggiati dal terremoto del 2009.

FamilySearch fornisce libero accesso a milioni di documenti storici, ecclesiastici, militari e di stato civile italiani dagli inizi del 1800 alla fine del 1900.
Alcune raccolte di documenti arrivano alla metà del 1700. Questi documenti provengono da 108 Archivi di Stato italiani.

I REGISTRI ITALIANI E LA RICERCA
Nel corso dei prossimi 15 – 20 anni, FamilySearch collaborerà con il Governo Italiano per accedere e indicizzarei oltre 250 milioni di documenti contenenti più di un miliardo di nomi. Questi documenti saranno aggiunti a FamilySearch tramite il programma di FamilySearch Indexing. Ricercare questi documenti è gratuito per gli utenti di FamilySearch. Strumenti di ricerca e video esplicativi sono anche disponibili per aiutarti ad imparare come usare questa documentazione per trovare i tuoi antenati.

CONTRIBUISCI AD INDICIZZARE I REGISTRI DI STATO CIVILE ITALIANI
FamilySearch sta collaborando con archivisti italiani per dare inizio all' indicizzazione di più di 250 milioni di documenti di stato civile. In questi documenti sono presenti circa un miliardo di nomi. La maggior parte di questi documenti vanno dal 1805 al 1910 e contengono atti di nascita, matrimonio e morte provenienti da 108 Archivi di Stato italiani.

Info sul progetto: https://familysearch.org/italia
info per ricerche e consultazioni genealogiche online: https://familysearch.org/
Allegati
Family search home page.JPG
Family search home page.JPG (65.06 KiB) Osservato 2900 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5450
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18


Torna a Segnalazioni in rete e digitali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite