Trasparenza e accesso

Re: Trasparenza e accesso

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 12/04/2013, 8:52

E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 80 del 5 aprile http://www.gazzettaufficiale.it/atto/se ... iorni=true
ed entrerà in vigore il 20 aprile 2013

il Decreto legislativo 14 marzo 2013 n. 33 – che attua i commi 35 e 36 della Legge anticorruzione

ed è stato approvato in via definitiva dal Consiglio dei Ministri il 15 febbraio scorso.
Il testo unico, ha sottolineato il ministro Patroni Griffi, ha prima di tutto il vantaggio della chiarezza,
dato che mette insieme tutti gli obblighi di pubblicità a carico delle amministrazioni fino ad oggi sparsi
in tanti testi diversi, cosa che impediva sia alle amministrazioni che ai cittadini di avere un quadro
completo delle norme in vigore.

Queste le parole chiave: obblighi per le amministrazioni; diritti per i cittadini (diritto ad attuare
un controllo sociale sull’operato delle pubbliche amministrazioni, ad esempio sull’erogazione
di servizi e sussidi); strumenti per il monitoraggio (tra cui la Bussola della trasparenza http://www.magellanopa.it/bussola/,
che consente un’analisi a tappeto sull’assolvimento degli obblighi di trasparenza e pubblicità da parte
delle PA: un monitoraggio quantitativo, non qualitativo, ma che fornisce comunque una base
informativa ampia su cui poi eventualmente effettuare controlli più di dettaglio); infine,
soprattutto, sanzioni per chi è inadempiente. Negli anni scorsi infatti, ha ricordato Patroni
Griffi, la critica più ricorrente che veniva fatta alla normativa sulla trasparenza era la mancanza
di un sistema sanzionatorio; il testo unico, invece, introduce sia sanzioni generali che sanzioni
legate a specifiche inadempienze.

11/04/2013 di Michela Stentella
Fonte: http://saperi.forumpa.it/story/70108/ob ... 2013-04-11
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4739
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Trasparenza e accesso

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 23/02/2013, 17:33

Da Vesuvius, 22/02/2013 di Bruno De Santis:

Fisco, redditometro illegale: “Invade la privacy, archivi da distruggere”

Il redditometro è illegale: una sentenza del tribunale di Napoli vieta il nuovo strumento di controllo fiscale perché invade la privacy dei contribuenti. I giudici partenopei ordinano all’Agenzia delle Entrate di non “intraprendere alcuna ricognizione, archiviazione o comunque attività di conoscenza o di utilizzo dati”, ma non solo: il giudice Antonio Lepre, come riportato da ‘Repubblica Napoli’, invita anche a cessare l’attività già avviata e a distruggere gli archivi esistenti.

La sentenza emessa dalla sezione di Pozzuoli del tribunale di Napoli accoglie quindi il ricorso di un residente nel comune flegreo, rappresentato dall’avvocato Roberto Buonanno: il ricorrente ha presentato l’esposto affermando che il redditometro fa conoscere gli aspetti più intimi della vita di un cittadino e farebbe finire sotto la lente di ingrandimento anche le spese di soggetti diversi dal contribuente. ...


continua ... http://www.vesuvius.it/fisco-redditomet ... 22815.html
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4739
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Trasparenza e accesso

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 21/02/2013, 0:59

Da ForumPA, 20/02/2013, di Graziano Garrisi e Sarah Ungaro:

L’autorità Garante per la protezione dei dati personali, con il provvedimento n. 49 del 7 febbraio 2013 http://www.privacy.it/garanteprovv201302071.html , ha espresso un parere sullo schema del decreto legislativo http://www.governoitaliano.it/Governo/C ... sp?d=70430 concernente il riordino della disciplina sugli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.

In tale documento, il Garante Privacy ha inteso anche formulare alcune osservazioni sul tanto discusso art. 18 del D.L. 22 giugno 2012, n. 83 (convertito con modificazioni dalla legge 4 aprile 2012, n. 35), dedicato all’Amministrazione aperta.

Continua ... http://saperi.forumpa.it/story/69943/il ... 2013-02-20
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4739
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Trasparenza e accesso

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 09/02/2013, 0:18

Sempre in tema di trasparenza in merito al decreto n. 252 del 14 novembre 2012, che definisce regole e parametri per la pubblicazione sui siti delle PA centrali degli obblighi informativi rivolti a cittadini e imprese segnalo un articolo nella NewsParER nr. 68 - 7 febbraio 2013:

Trasparenza amministrativa, varata una nuova norma

Il decreto n. 252 del 14 novembre 2012 http://www.gazzettaufficiale.it/atto/se ... orni=false è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 29 dello scorso 4 febbraio. Di ciò dà notizia, tra gli altri il sito Leggi Ogggi, spiegando che la norma attua quanto previsto all’art. 7 dello “Statuto delle imprese” (legge n. 180/2011) e “regola le modalità i parametri per la pubblicazione, sui siti istituzionali delle pubbliche amministrazioni statali, dei regolamenti ministeriali o interministeriali, nonché dei provvedimenti amministrativi di ordine generale assunti dalle amministrazioni dello stato con lo scopo di gestire l’esercizio di poteri autorizzatori, concessori o certificatori, nonché l’accesso ai servizi pubblici, ossia l’erogazione di benefici che devono recare in allegato l’elenco degli oneri informativi introdotti o eliminati”. ...


continua ... http://parer.ibc.regione.emilia-romagna ... uova-norma
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4739
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Trasparenza e accesso

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 07/02/2013, 0:05

Segnalo un nuovo articolo in tema di Sarah Ungaro - Digital & Law Department http://www.studiolegalelisi.it - su Forum PA, 06/02/2013:

La nuova trasparenza amministrativa: uno sguardo allo schema di decreto sugli obblighi di pubblicità delle PA

Di estremo rilievo sono le novità contemplate nella bozza di decreto legislativo, recante il riordino della disciplina sugli obblighi di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle pubbliche amministrazioni.

In tal senso, la trasparenza pubblica assurge a presupposto per l’esercizio dei diritti civili e politici da parte dei cittadini e per il controllo democratico e diffuso sull’esercizio delle funzioni pubbliche, integra una finalità di rilevante interesse pubblico ed è realizzata nel rispetto dei principi sul trattamento dei dati personali (come specificato all’art. 4 dello schema di decreto).

Innanzitutto, viene introdotto un nuovo concetto di trasparenza amministrativa ...


continua ... http://saperi.forumpa.it/story/69904/la ... 2013-02-06
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4739
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Trasparenza e accesso

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 26/01/2013, 17:38

Segnalo da NewsParER nr. 66 - 24 gennaio 2013:

“L’Era della trasparenza”, una settimana per reclamare gli Open Data

L’Associazione Agorà Digitale http://www.agoradigitale.org/ invita a segnalare le amministrazioni che hanno aderito o meno al nuovo obbligo di pubblicare on line i dati sulle spese superiori a 1.000 euro. E con un appello si rivolge anche ai candidati alle elezioni politiche

#SalviamoGliOpenData. Fino a sabato prossimo, tutti gli interessati potranno fare riferimento al sito per segnalare su una mappa le amministrazioni adempienti o al contrario non ancora in regola con le nuove norme stabilite dal cosiddetto Decreto Sviluppo (n. 83/2012), che impone la pubblicazione su Internet delle spese sostenute per il pagamento di consulenze, appalti e altri tipi di incarichi.

Continua ... http://parer.ibc.regione.emilia-romagna ... -open-data
Allegati
trasparenza logo.JPG
trasparenza logo.JPG (15.83 KiB) Osservato 1531 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4739
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Trasparenza e accesso

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 24/01/2013, 1:04

In una nota di Palazzo Chigi vengono anticipate le principali novità del decreto.

La spinta verso un maggior livello di trasparenza e di accesso è ora chiaramente delineata.
http://www.governo.it/Governo/Consiglio ... 835&pg_c=2

1. viene istituito l’obbligo di pubblicità ...
2. viene data una definizione del principio generale di trasparenza ...
3. la pubblicazione dei dati e delle informazioni sui siti istituzionali diventa lo snodo centrale ...
4. si stabilisce il principio della totale accessibilità delle informazioni ...
5. si prevede che il principio della massima pubblicità dei dati rispetti le esigenze di segretezza e tutela della privacy ...
6. viene introdotto un nuovo istituto: il diritto di accesso civico ...
7. si disciplina la qualità delle informazioni diffuse dalle PA attraverso i siti istituzionali ...
8. si stabilisce la durata dell’obbligo di pubblicazione: 5 anni ...
9. si prevede l’obbligo per i siti istituzionali di creare un’apposita sezione – “Amministrazione trasparente” ...
10. viene disciplinato il Piano triennale per la trasparenza e l’integrità ...
11. Altre disposizioni riguardano la pubblicazione dei curricula, degli stipendi, degli incarichi e di tutti gli altri dati relativi al personale dirigenziale ...
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4739
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Trasparenza e accesso

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 24/01/2013, 0:55

La PA sempre più orientata all'applicazione di un FOIA of Freedom Information Act

Il Consiglio dei ministri ha approvato,il 22 gennaio 2013, su proposta del Ministro della pubblica amministrazione e semplificazione, un decreto legislativo in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte delle PA,
che attua alcune disposizioni della legge 190 del 2012 (conosciuta come legge anticorruzione).

I commenti entusiasti di alcuni giornali vengono smorzati però da Elena Aga Rossi, presidente di “Iniziativa per l'adozione di un FOIA in Italia” - http://www.foia.it/ (l’iniziativa lanciata ufficialmente nel giugno scorso da un gruppo di associazioni e di singoli cittadini): "Il decreto sull’anti-corruzione non introduce, né avrebbe potuto, alcun FOIA, in primo luogo perché la legge delega permetteva solo il “riordino” della normativa esistente.

Certo il testo ufficiale non è ancora disponibile. Se in Italia vi fosse davvero un FOIA, potremmo chiedere al Governo di accedere ai lavori preparatori per fugare ogni dubbio. Ma così purtroppo non è. Non ancora”. “Sull’anti-corruzione - continua Elena Aga Rossi - il Governo ha inteso la “trasparenza” unicamente come pubblicazione sui siti web istituzionali di alcune informazioni detenute dalla Pubblica Amministrazione (è ovvio che on-line può essere pubblicata solo una minima frazione dei documenti della PA). La trasparenza quindi viene vista come concessione della PA e non come diritto del cittadino.
Continua .. http://saperi.forumpa.it/story/69856/tr ... atelo-foia

Articolo su ForumPA - 23/01/2013 di Michela Stentella
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4739
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Trasparenza e accesso

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 06/12/2012, 10:05

Sulla questione segnalo un articolo di Graziano Garrisi, Studio Legale Lisi, pubblicato su ForumPA del 04/12/12:

La tecnologia sempre più strumento di valutazione dei dirigenti
ma che tratta in modo particolare la questione dell'accesso e della trasparenza alla luce delle recenti disposizioni normative

Con i provvedimenti normativi adottati negli ultimi mesi gli obblighi di trasparenza e pubblicazione on line per le pubbliche amministrazioni si sono moltiplicati e le sanzioni inasprite. Tuttavia manca ancora un testo unico che riassuma tutti gli obblighi in materia (come prescritto dal Codice della PA Digitale). Graziano Garrisi - nell’ambito della collaborazione di FORUM PA con lo Studio legale Lisi - riassume in questo utile articolo norme obblighi e sanzioni stratificatesi negli anni e sparsi in molteplici provvedimenti.

continua .. http://saperi.forumpa.it/story/69756/la ... 2012-12-05
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4739
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Trasparenza e accesso

Messaggioda ANAI Lombardia » 30/07/2009, 23:39

Messaggio da Archivi23 del 29/07/2009

Date: Wed, 29 Jul 2009 09:29:16 +0200
From: Andrea.Damini@ec.europa.eu

La Corte di giustizia europea ha già creato una giurisprudenza chiara sull'esclusione d'ufficio
in materia di trasparenza e accesso ai documenti interni dell'Amministrazione europea
(Commissione, Consiglio e Parlamento), e cioè che l'accesso a un documento non può
essere rifiutato solo in base alla tipologia del documento
.
Altrimenti detto, il fatto di dichiarare un documento "riservato" non costituisce
automaticamente un'eccezione all'accesso: il documento in questione deve essere sottoposto a
un "harm test" e tutte le parti che sono "indolori" devono essere comunicate al richiedente.
Il risultato è un documento contenente più o meno degli "omissis", visto che l'esame oggettivo
può mettere in evidenza che, al momento della richiesta e malgrado la classificazione, tutto
il suo contenuto risulta inoffensivo. Per mia informazione, mi piacerebbe conoscere sinteticamente
la situazione della giurisprudenza italiana in materia: forse qualcuno fra i colleghi che ancora
leggono questi posting "vacanzieri" è in grado di ragguagliarmi.

Cordiali saluti da Bruxelles

Andrea Damini
ANAI Lombardia
Socio ANAI
 
Messaggi: 1008
Iscritto il: 11/02/2009, 18:16
Località: Milano

Precedente

Torna a Discussioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron