Finanziamenti biblioteche e archivi dei conservatori e AFAM

Immagine Feed RSS

Finanziamenti biblioteche e archivi dei conservatori e AFAM

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 24/10/2019, 13:53

AgCult, 23/10/2019

Camera, approvata risoluzione Nitti (M5S) su potenziamento biblioteche dei conservatori e archivi Afam

“Mi auguro che quanto prima si possa avviare un tavolo di lavoro per dare seguito ai punti approvati in questa risoluzione”

E’ stata approvata in Commissione Cultura della Camera (con la sola astensione della Lega) la risoluzione presentata da Michele Nitti (M5S) relativa al potenziamento delle biblioteche dei conservatori e degli archivi dell'alta formazione artistica, musicale e coreutica. “Sono felice che la Commissione abbia deciso di dibattere su un tema così importante e spesso trascurato e di ricondurlo al centro dell'attenzione politica”, ha commentato Nitti.
“Queste biblioteche custodiscono un patrimonio unico al mondo stimato complessivamente in oltre 3 milioni di unità bibliografiche, documentali ed audiovisive. La natura e la varietà di queste raccolte richiedono inevitabilmente profili professionali altamente specialistici (con competenze normative, culturali, musicali e biblioteconomiche) che riqualifichino i servizi, salvaguardino il patrimonio procedendo alla digitalizzazione, garantiscano massima accessibilità attraverso spazi e servizi adeguati”.
Prosegue Nitti: “La carenza di personale e il tentativo di sottrarre queste biblioteche dalla sfera di competenza didattico-artistica per trasferirla a quella amministrativa hanno messo a rischio le prerogative scientifiche e la loro interazione osmotica con la componente didattica degli istituti”.

La risoluzione, in particolare, impegna il Governo ad operare su alcuni punti fondamentali:

Configurare le biblioteche annesse agli ISSM che per tradizione, pregio e rarità di fondi abbiano un interesse particolarmente rilevante, come infrastrutture della ricerca non solo legate all'attività didattica ma anche alla ricerca e alla libera fruizione.
Completare l'opera di digitalizzazione del patrimonio.
Porre in essere tutte le iniziative per assicurare a ciascun ISSM il servizio attraverso la presenza di un docente di bibliografia e biblioteconomia con funzione di responsabile scientifico e almeno un addetto alla sorveglianza, e per i poli di interesse particolarmente rilevante anche di un assistente di biblioteca e di un funzionario di biblioteca. Per queste figure è previsto il possesso del diploma di laurea magistrale in musicologia (LM 45) o del diploma accademico di secondo livello in discipline storiche critiche e analitiche (DCSL 69).
Prevedere eventualmente, a livello di rete territoriale, un bibliotecario specializzato (LM 45 opp. DCSL 69) che assicuri il corretto trattamento dei fondi musicali presenti nell'istituto di afferenza e negli altri istituti titolari di fondi musicali, previ accordi interistituzionali.
Garantire che in ciascuna biblioteca di ISSM il ruolo del #direttore di biblioteca, in sede di reclutamento, venga affidato a profili professionali in possesso delle succitate specifiche competenze specialistiche.
“Mi auguro che quanto prima si possa avviare un tavolo di lavoro per dare seguito ai punti approvati in questa risoluzione”, ha concluso il deputato pentastellato.
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5828
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Torna a News ultima ora

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron