Livorno: avviso ricerca impresa lavoro archivistico 22/08

Livorno: avviso ricerca impresa lavoro archivistico 22/08

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 09/08/2018, 8:26

Quinewes Valdicornia.it, 07/08/2018

Ricerca di esperti per il riordino degli archivi

Pubblicato l'avviso per la ricerca di un'impresa interessata a svolgere lavoro archivistico nei Comuni di Piombino, Cecina, Rosignano e Livorno

Riordino, inventariazione e digitalizzazione di alcuni fondi archivistici conservati negli archivi storici della provincia di Livorno. Il Comune di Piombino, tramite il proprio archivio storico e come capofila insieme a Livorno della rete degli archivi della provincia, ha pubblicato un avviso di indagine di mercato per individuare le imprese interessate a svolgere questi servizi per gli archivi storici comunali di Livorno, Cecina, Rosignano M.mo, Piombino e Istituto per la storia della Resistenza di Livorno (Istoreco).

I servizi da svolgere per i singoli Comuni interessati sono i seguenti: archivio storico di Cecina, riordino, inventariazione e digitalizzazione del fondo ex zuccherificio consistente in circa 2000 documenti sciolti (per lo più libretti impianti ma soprattutto piantine), arco cronologico 1960-2000; archivio storico Rosignano M.mo: digitalizzazione del codice degli Antichi Statuti del sec. XVII, volume manoscritto di cm. 30x21, 223 cc, di cui 40 in pergamena e 17 bianche; archivio storico di Livorno: riordino e I'inventariazione di una miscellanea consistente di 3l buste, registri, carte sfuse (pari a circa 3 faldoni) che vanno dal 1839 al 1968; Istoreco: riordino descrizione e digitalizzazione di 800 manifesti relativi al Pci con una sezione di Oriano Niccolai; Archivio storico di Piombino: inventariazione informatica del fondo Romualdo Cardarelli di cui sono già presenti inventari dattiloscritti, attraverso l’utilizzo del software di descrizione archivistica Archimista.

Il servizio avrà inizio presumibilmente in data 15 Settembre ed avrà una durata massima di 1 anno fino al 15 Settembre 2019 per un importo complessivo di 10mila euro.

Possono partecipare le imprese che abbiano come missione istituzionale prioritaria risultante dall'iscrizione alla CCIAA la gestione e/o realizzazione di servizi e attività nel campo dei beni culturali e che abbiano svolto nell’ultimo triennio servizi analoghi a quelli oggetto dell’appalto nei confronti di Enti pubblici e/o privati.
I soggetti interessati dovranno far pervenire entro e non oltre le ore 13 del giorno 22 Agosto 2018
....
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5202
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Torna a Bacheca

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron