Blockchain è un registro

Re: Blockchain è un registro

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 05/04/2019, 0:48

Parer, 28/03/2019

Blockchain e identità digitale

Come gestire l’identità digitale con i registri distribuiti: Giovanni Manca, Axel Mattias Ricci e Matteo Vicari approfondiscono l’argomento per Agenda Digitale
*
imago331.JPG
imago331.JPG (24.47 KiB) Osservato 183 volte

Dopo avere dedicato un primo approfondimento al tema della validazione temporale degli smart contract, Giovanni Manca, Axel Mattias Ricci e Matteo Vicari hanno curato un nuovo articolo per Agenda Digitale, affrontando il tema “Blockchain e identità digitale, come gestirla con i registri distribuiti”.

Nell’abstract del nuovo intervento, si legge quanto segue: “La gestione dell’identità digitale negli smart contract. La normativa di riferimento, le caratteristiche, gli approcci alla creazione e all’aggiornamento delle identità digitali e le criticità delle tecnologie basate su registri distribuiti in questo contesto”. Di seguito l’introduzione:

La gestione dell’identità digitale nella blockchain via smart contract deve necessariamente scendere a compromessi con una piena decentralizzazione: la necessità di adeguate garanzie legali delle transazioni gestite tramite smart contract sembra infatti non possa prescindere dalla presenza di terzi affidabili, soprattutto quando ci sono implicazioni fiscali.
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5685
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: Blockchain è un registro

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 15/04/2018, 15:59

Agenda Digitale, 07/02/2018, Marcella Atzori, Blockchain Advisor & GovTech Expert Unione Europea

Blockchain, quali applicazioni per la Pubblica Amministrazione

L'autrice illustra alcuni scenari applicativi della tecnologia in ambito pubblico. Tra le ipotesi più concrete, soluzioni per la decentralizzazione e automatizzazione degli archivi pubblici digitali e per il il timestamping e la proof-of-existence

L’esperta individua alcuni scenari applicativi e quindi definisce i requisiti tecnici e di governance di cui le blockchain dovranno disporre per garantire una loro implementazione sicura in ambito pubblico.

imago203.JPG
imago203.JPG (33.66 KiB) Osservato 538 volte

Tra gli scenari applicativi, la Atzori fa riferimento in apertura alla decentralizzazione e automatizzazione di tutti gli archivi pubblici digitali e alle soluzioni per il timestamping e la proof-of-existence:

Decentralizzazione e automatizzazione di tutti gli archivi pubblici digitali.
La governance algoritmica dei registri distribuiti semplifica e razionalizza i flussi di creazione, gestione, trasmissione, tracciatura e conservazione dei dati, eliminando gli intermediari ridondanti. I processi della P.A diventano più veloci, efficienti e trasparenti, con una notevole riduzione di costi operativi e necessità infrastrutturali.
Timestamping e proof-of- existence
I timestamp algoritmici possono fornire prova certa e irrefutabile circa l’esistenza, la data di creazione, l’origine, il contenuto, la sicurezza e l’integrità di qualsiasi documento, contratto, licenza, proprietà, asset o evento esistente in forma digitalizzata, in maniera automatica e senza intervento umano. I protocolli algoritmici possono anche dimostrare l’esistenza e la proprietà di un documento o di un asset digitalizzato mantenendone la confidenzialità, ovvero senza mostrarne il contenuto o le informazioni relative al proprietario, con applicazioni di rilevante interesse giuridico.
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5685
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Blockchain è un registro

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 15/04/2018, 0:11

Ma allora ancora un'altra volta quella che viene definita una nuova rivoluzione dell'online è stata copiata da uno dei più classici strumenti dell'archivistica: il registro.
E con le sue stesse regole e funzioni.
Ma tu guarda.

Tutto quello che bisogna sapere sulla Blockchain, 11/04/2018

Tra questi blocchi possono esserci transazioni di dati differenti che devono essere validate dalla rete stessa, ossia registrate su ogni singolo blocco, per risultare effettuate. Ogni nodo è chiamato a verificare e controllare le transazioni e poi ad approvarle, creando così una rete di condivisione che trasforma ogni blocco in un archivio e registro storico di tutte le transazioni avvenute.

infografica blockchain.JPG
infografica blockchain.JPG (42.5 KiB) Osservato 594 volte

Perché la Blockchain rappresenta una rivoluzione

La Blockchain è considerata un’innovazione epocale perché ha portato uno sconvolgimento nella gestione e nell’archiviazione dei dati. Prima dell’avvento del digitale infatti tutte le transazioni (come l’acquisto di un immobile, ad esempio) venivano registrate su un enorme Libro Mastro contabile cartaceo. In caso di vendita di quell’immobile, questo cambiamento doveva essere registrato sempre nel Libro Mastro dall’autorità preposta alla sua compilazione.

Con la tecnologia i Libri Mastri sono ovviamente scomparsi, ma il principio è rimasto inalterato e le regole non sono cambiate. Gli archivi sono diventati digitali, ma c’è sempre un’autorità centrale al di sopra della parti coinvolte nella transazione che gestisce le informazioni. Prendendo sempre come esempio la compravendita di un immobile, è la banca che è chiamata a garantire per i soggetti.

Con la Blockchain questa prassi è completamente capovolta: la gestione dei dati e delle informazioni diventano infatti decentralizzate. Tutti possono effettuare una transazione e visionarla: la possibilità di modificarla deve seguire regole precise.

Ma la Blockchain ha anche altri vantaggi. Innanzitutto è sicura, perché ogni utente ne ha una copia identica e può controllarla. Inoltre è trasparente, perché ogni azione viene trasmessa a tutti i blocchi, ed è conveniente, dato che non è più necessario un organo di intermediazione.

Nella Blockchain c’è anche l’opportunità di effettuare transazioni non revocabili e le informazioni non sono modificabili.

Per approfondimenti sulla Blockchain e i futuri scenari di utilizzo è possibile consultare l’articolo Blockchain: cos’è e come funziona.
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5685
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18


Torna a Discussioni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti