AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 15/05/2020, 0:41

SOGEI, 13/05/2020

6.000 Comuni in ANPR
Aumenta sempre più il numero dei comuni italiani presenti in ANPR, sono 6.000 con oltre 49 milioni di cittadini censiti

Il 12 maggio 2020, con il subentro del Comune di Cefalù in provincia di Palermo, è stata raggiunta la soglia dei 6.000 Comuni presenti nell'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente - ANPR.

Il traguardo è vicino: oltre il 75% dei comuni italiani, per una popolazione di oltre 49 milioni di persone interessate, su una popolazione di poco più di 60 milioni (dato ISTAT al gennaio 2019).
ANPR vuol dire semplificazione dei servizi ai cittadini, motore di innovazione e pilastro della cittadinanza digitale, capace di trasformare radicalmente i servizi demografici.
Inoltre, concorre a realizzare quegli obiettivi di crescita digitale del Paese con la capacità di accompagnare le amministrazioni locali pubbliche e gli utenti in un percorso di modernizzazione e trasformazione digitale.

Sogei, nella realizzazione di questo importante progetto strategico, opera costantemente in collaborazione con il Ministero dell'Interno supportato dal Dipartimento per la trasformazione digitale, Agid e Associazione Nazionale Uffici di Stato Civile e Anagrafe - ANUSCA, con i Comuni e le molte software house locali.
Allegati
imago469.JPG
imago469.JPG (28 KiB) Osservato 96 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6172
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 15/02/2020, 11:06

AgendaDigitale, 10/02/2020, Giovanni Manca, consulente, Anorc

Servizi digitali con la Carta d’Identità Elettronica (CIE): tutti i possibili utilizzi

Il Governo spinge per uno scenario in cui le credenziali per l’identità (digitale) saranno emesse non più da soggetti privati ma da un unico soggetto pubblico (PagoPA S.p.A), mentre in parallelo procede l’emissione e la diffusione della Cie 3.0. Una panoramica sui servizi accessibili via CIE

Il Governo Conte Bis sta spingendo per rivoluzionare il nostro accesso digitale a servizi pubblici (e privati), quindi la nostra identità digitale. Tra l’altro si prevede un prossimo cambio di scenario operativo per i gestori dell’identità SPID, che da una pluralità privata, passerebbe a un unico gestore pubblico individuato in PagoPA S.p.A. (previsione dello schema del decreto “milleproroghe”, al momento cancellata; probabilmente sarà reintrodotta in fase di conversione del decreto).

Tutto ciò introduce nuove possibili ipotesi operative e relativi dubbi, che si potranno sciogliere solo attraverso i previsti decreti attuativi.
In questo scenario si inseriscono le numerose potenzialità che la Carta d’Identità Elettronica (CIE) di ultima generazione (individuata con la versione 3.0) può esprimere nell’ambito dell’identità digitale.

Indice degli argomenti
La Cie 3.0 e la convergenza con Spid
“Entra con Cie”
I servizi accessibili tramite CIE
La firma elettronica avanzata
...
imago449.JPG
imago449.JPG (28.28 KiB) Osservato 497 volte

E’ utile ricordare che la CIE è stata notificata a Bruxelles indipendentemente dallo SPID; questa circostanza potrebbe essere superata con la convergenza dello schema CIE con il livello 3 (quello più elevato) dello SPID. Nell’ambito di questa evoluzione dovrà anche essere gestito il profilo di utilizzo dei due schemi per evitare duplicazioni architetturali.
In ogni caso non ci sono dubbi sul fatto che la CIE è pronta ad essere utilizzata come credenziale di identità e tutte le informazioni per la sua attivazione sono disponibili.
...
Con lettori contactless (la CIE ha un microcircuito esclusivamente interno, dotato di antenna che interagisce con le applicazioni tramite radio frequenza) o con la maggior parte dei tablet/smartphone dotati di interfaccia NFC e sistema operativo ANDROID (dalla versione 6.0 in poi), si può operare per:

accedere ai servizi digitali, come ad esempio quelli offerti dal proprio Comune; il meccanismo è riconosciuto a livello comunitario visto lo stato di schema di autenticazione notificato della CIE 3.0;
effettuare procedure di registrazione o check-in (strutture alberghiere, operatori telefonici, istituti e operatori finanziari, etc.) in maniera facile e sicura;
utilizzare i mezzi di trasporto pubblici o privati (autobus, tram, tornelli della metro, car/bike sharing, ecc.), sostituendo titoli di viaggio e abbonamenti;
partecipare a eventi (musei, manifestazioni sportive, concerti, etc.), in sostituzione dei biglietti;
accedere ai luoghi di lavoro, al posto del badge identificativo, sia per il controllo accessi che per la rilevazione delle presenze.
...
SPID viene abrogato dal 31 ottobre 2023, non è più possibile accreditare gestori dell’identità e quelli attivi possono proseguire fino allo scadere delle convenzioni. Si ribadisce la gratuità delle credenziali e si garantisce la continuità delle funzionalità SPID.

Viene stabilito che la CNS (non si nomina la Tessera Sanitaria) deve cessare mediante la definizione dei tempi di cessazione da concordare con le Regioni.
Altri scenari sono in linea con i precedenti emendamenti con la previsione attuativa tramite i decreti e le concertazioni di rito (per esempio la conversione delle identità dai gestori attuali alle nuove credenziali di accesso).
Non ci sono elementi per ritenere che gli attuali gestori dell’identità digitale possano ricevere un ristoro dei costi sostenuti per il rilascio e la gestione delle identità SPID. Non è escluso che sia attuato con altro provvedimento.
E’ significativo il fatto che si stabilisce la possibilità di richiedere il rinnovo della CIE anche prima dei centottanta giorni dalla scadenza al chiaro scopo di accelerare la diffusione del documento di identità elettronico.
Come al solito attendiamo l’approvazione della norma per fare un’analisi completa delle novità su basi consolidate.
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6172
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 05/02/2020, 2:36

AgendaDigitale, 16/05/2020, Giovanni Manca, consulente, Anorc

La Carta d’Identità Elettronica per accedere a servizi pubblici e privati, ecco come

La Carta d’Identità Elettronica (CIE) è uno strumento con numerose potenzialità nella vita quotidiana. Soprattutto ha tutte le carte in regola per diventare l’anello di congiunzione tra cittadino e servizi pubblici e privati. Vediamo le caratteristiche e i potenziali ambiti di utilizzo

L'esperienza quotidiana ci indica che la Carta d’Identità Elettronica (CIE) è uno strumento che si sta fisiologicamente diffondendo (alla data dell’8 maggio 2019 sono state emesse 9.232.926 CIE – dato del Ministero dell’Interno) ma ancora è poco conosciuta in alcune sue caratteristiche di base e ancor meno sui possibili utilizzi. Quest’ultimo aspetto è valido anche per le imprese che invece potrebbero offrire al mercato strumenti hardware e software di supporto per favorire l’utilizzo di uno strumento di identità con affidabilità al massimo livello possibile.

E’ emblematico che il Piano triennale per l’informatica nella pubblica amministrazione 2019-2021 dedichi un capitolo anche alla Cie.

Il Piano triennale descrive scenari operativi interni alla pubblica amministrazione con una responsabilità di AgID solo su alcuni aspetti. In particolare AgID ha attivato le procedure comunitarie per il riconoscimento della CIE come strumento di identificazione elettronica. La procedura segue l’attività già completata per lo SPID. Quindi la CIE si affiancherà tra qualche mese allo SPID per garantire l’accesso a servizi in rete erogati dagli Stati membri.
...

Indice degli argomenti
Le caratteristiche “elettroniche” della CIE
Tutti i possibili usi della Cie per servizi pubblici e privati
L’anello di congiunzione tra cittadino e servizi pubblici e privati
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6172
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 16/12/2019, 10:27

Ministro per la Pubblica Amministrazione, Dipartimento della funzione pubblica, 06/12/2019

AVVISO PUBBLICO “ANPR – Supporto ai comuni per il subentro”

Si avvisano i Comuni che il termine per la presentazione delle richieste di contributo di cui all’art. 5 dell’Avviso pubblico per la realizzazione dell’intervento “ANPR – Supporto ai Comuni per il subentro”, volto a promuovere l’entrata a regime dell’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente, finanziato nell’ambito del PON “Governance e capacità istituzionale” 2014-2020 – Fondo FSE – Asse 1 - OT11 - OS 1.3 “Miglioramento delle prestazioni della Pubblica Amministrazione” - Azione 1.3.1. CUP J53D17000850007, approvato con decreto del Capo Dipartimento della funzione pubblica del 4 dicembre 2017 e pubblicato il 5 dicembre 2017 sul sito istituzionale del Dipartimento della funzione pubblica, già prorogato al 31/12/2019, è nuovamente prorogato al 31 dicembre 2020.
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6172
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 12/12/2019, 2:16

06/12/2019

La CIE diventa chiave d’accesso ai servizi online degli Stati europei

Il Ministero dell’Interno si è connesso al nodo eIDAS: ciò abilita i cittadini italiani ad accedere ai servizi pubblici online degli Stati europei anche con la carta d’identità elettronica, oltre che con SPID
Da oggi i cittadini italiani potranno accedere ai servizi digitali dei Paesi europei anche attraverso la carta d’identità elettronica. Una possibilità attualmente già valida per i servizi online degli Stati connessi al nodo eIDAS italiano: Austria, Lussemburgo, Danimarca, Estonia, Grecia, Lituania, Lettonia, Malta, Olanda, Norvegia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Regno Unito.
Così come SPID, anche la CIE diviene quindi uno strumento per attestare la nostra identità digitale in tutta l'Unione Europea.
Ad abilitare l’interoperabilità transfrontaliera della CIE è il nodo eIDAS italiano, al quale si è recentemente agganciato il Ministero dell’Interno, garante della sicurezza del sistema di emissione e rilascio della carta d’identità elettronica e dell'autenticità dei dati dei cittadini.
Si tratta di un nuovo importante passo avanti nell’attuazione del Regolamento eIDAS, che impone alle pubbliche amministrazioni europee di rendere accessibili i propri servizi attraverso tutte le identità digitali degli Stati Membri.

...
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6172
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 23/11/2019, 1:26

DDay.it, Giuseppe Russo, 21/11/2019

Lo SPID va in pensione. La nuova identità digitale con la carta d'identità elettronica

Il ministro dell’Innovazione Paola Pisano ha annunciato un'importante novità per il rilascio dell'identità digitale (SPID). Un emendamento contenuto nella legge di Bilancio prevede infatti che in futuro l'identità digitale venga rilasciata con la carta di identità elettronica.
*
imago389.JPG
imago389.JPG (23.86 KiB) Osservato 969 volte

...
Inoltre il ministro Pisano ha annunciato che l'obiettivo è portare il sistema di autenticazione digitale anche fuori dalle strutture statali: "Spingeremo Spid verso tutti i privati, ad esempio per consentire a chi va allo stadio di caricare l’abbonamento sulla carta elettronica". L'obiettivo dichiarato è raggiungere 10-20 milioni di identità digitali all’anno. I cittadini che già si sono dotati di SPID potranno continuare a utilizzare quella già a loro disposizione.

I servizi dello Stato saranno raggruppati in un app chiamata "Io" che metterà a disposizione dei cittadini tutti i servizi utilizzabili con Identità digitale. Il nuovo progetto di identità digitale avrà un budget a quote crescenti su tre anni 15 milioni di euro il primo anno, 20 per il secondo e 30 per il terzo.
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6172
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 08/11/2019, 9:44

Agid, 06/11/2019

SPID: online le linee guida per le identità digitali per uso professionale

Nuove prospettive e funzionalità per il Sistema Pubblico di Identità Digitale con la pubblicazione delle regole per il rilascio delle identità digitali per uso professionale
Con la pubblicazione delle “Linee guida per il rilascio delle identità digitali per uso professionale” da parte di AgID, SPID diventa uno strumento che consente alle pubbliche amministrazioni e ai privati di verificare l’appartenenza di una persona fisica ad un’organizzazione e/o la sua qualità di professionista.

Grazie alle Linee Guida si attiva una nuova funzionalità per il sistema pubblico di identità digitale, attesa da numerose pubbliche amministrazioni e da privati, che consente l’apertura di nuovi servizi online, superando gli ostacoli all’uso della propria identità digitale per scopi lavorativi.

Le indicazioni contenute nel regolamento individuano le modalità che gli Identity Provider devono seguire per il rilascio delle identità per uso professionale, consentendo di veicolare attraverso SPID, oltre ai dati della persona fisica, anche i dati dell’organizzazione di appartenenza per la quale si sta agendo su un servizio reso disponibile da un service provider.
Le identità rilasciate non identificano lo status persona giuridica né l’appartenenza di un professionista a un determinato ordine professionale o altro elenco qualificato.
Le linee guida, emanate ai sensi dell’art. 71 del CAD, sono state emanate con la Determina AgID n. 318/2019 ed entrano in vigore il 1 dicembre 2019.
*
Allegati
imago368.JPG
imago368.JPG (50.39 KiB) Osservato 1101 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6172
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 19/09/2019, 8:44

AgiD, 18/09/2019

eIDAS: concluso il percorso di notifica europea,
la Carta d’Identità Elettronica diventerà identità digitale europea


Con la pubblicazione della Gazzetta ufficiale europea del 13 settembre 2019 entra nel vivo il percorso previsto dal regolamento comunitario eIDAS per il riconoscimento della Carta d’identità digitale come strumento di accesso ai servizi online delle amministrazioni degli Stati membri

La notifica europea della Carta d’identità elettronica (CIE), pubblicata in Gazzetta ufficiale europea del 13 settembre 2019, n. C 309/09, conclude l’iter avviato da AgID a gennaio 2019 per il mutuo riconoscimento della CIE, affinché possa essere utilizzata per l’accesso ai servizi digitali offerti dalle pubbliche amministrazioni degli Stati Membri.
La notifica della Carta d’identità elettronica segue il percorso avviato nel 2018 per l’identità digitale SPID, consentendo - entro i successivi 12 mesi dalla pubblicazione in Gazzetta ufficiale europea - l’adeguamento dei sistemi di tutti gli Stati dell’Unione che permetteranno l’accesso ai propri servizi digitali, oltre che con l’identità digitale SPID, anche tramite CIE.
Anche Belgio, Croazia, Repubblica Ceca, Estonia, Germania, Lussemburgo, Portogallo, Spagna, Olanda e Regno Unito hanno provveduto a notificare i propri sistemi di autenticazione ai servizi online.
Prosegue speditamente il percorso attuativo del Regolamento eIDAS per la realizzazione della cittadinanza digitale europea.
*
Allegati
imago378.JPG
imago378.JPG (30.48 KiB) Osservato 1271 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6172
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 09/02/2019, 2:25

AgID, 05/02/2019

Come attivare il Login eIDAS? Ecco la guida per le PA a cura di Agid

Nasce Eid.gov., il portale dove vengono indicate le procedure tecniche e amministrative da seguire per abilitare il Login eIDAS. Tutte le pubbliche amministrazioni sono tenute ad aderire al nodo che consente l’interoperabilità transfrontaliera delle identità digitali

Come attivare il Login eIDAS?
L’Agenzia per l’Italia digitale mette a disposizione delle Pubbliche amministrazioni italiane e dei fornitori di servizi pubblici e privati aderenti a SPID il portale informativo Eid.gov, che indica le procedure tecniche e amministrative da seguire per connettersi al nodo eIDAS italiano.

La realizzazione della piattaforma rientra tra le attività avviate dall’Agenzia, nell’ambito del progetto CEF-Ficep, per supportare operativamente le PA nell’adozione del Regolamento europeo sui servizi fiduciari e i mezzi di identificazione elettronica degli stati membri.
...
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6172
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Re: AGID: Anagrafe nazionale e identità digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 13/01/2019, 1:10

AgendaDigitale, 10/01/2019, Alessandra Longo

Carta d’Identità Elettronica (CIE): cos’è, quanto costa e come ottenerla

La Cie dà maggiore certezza giuridica ad un documento di identità, soprattutto per quanto riguarda il supporto e il processo di emissione; e (in teoria) permette l’accesso di servizi in rete. Ecco la (laboriosa) procedura per ottenerla, tempi di attesa, utilizzi presenti e futuri
Indice degli argomenti


Che cos’è la CIE (Carta d’Identità Elettronica)
A che cosa serve la carta d’identità elettronica
Validità e durata della CIE: quanto dura e chi la può richiedere
Come e dove richiedere la CIE (comuni, polizia, spid o altro?)
Quanto costa la carta d’identità elettronica (costo di 22 o 22,21 euro)
Quanti e quali sono i Comuni attivi che emettono la CIE
Come è fatta la Carta d’identità elettronica
Nella carta sono contenute le seguenti informazioni:
Cosa c’è sul retro della carta d’identità elettronica:
La nuova CIE ha diverse varianti rispetto alle precedenti versioni:
I tempi di consegna: le attese per ricevere la CIE
Il futuro di Agendacie per la richiesta della Cie
Chi emette la carta di identità elettronica?
Come si fa la CIE, modalità di attivazione dei Comuni
Gli strumenti (firma autografa, elementi biometrici, etc)
CIE e ANPR (Anagrafe Nazionale Popolazione Residente)
CIE e SPID (Sistema Pubblico Identità Digitale)
A cosa serve la CIE: i prossimi utilizzi
Carta d’identità elettronica e servizi online: casi d’uso
La consultazione delle CIE da parte delle forze dell’ordine
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 6172
Iscritto il: 25/02/2009, 18:18

Prossimo

Torna a Programmi, progetti e attività

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron