La Gazzetta Ufficiale gratuita in formato digitale

Re: La Gazzetta Ufficiale gratuita in formato digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 08/02/2018, 0:31

VentoNuovo, 06/02/2017

GAZZETTA UFFICIALE: PRESENTATO AL MUSEO DELLA ZECCA IL COMPLETAMENTO DELLA BANCA DATI

Si è tenuta lunedì 5 febbraio, a Roma, presso il Museo della Zecca la presentazione del progetto di completamento della banca dati della Gazzetta Ufficiale con tutti gli atti normativi dal 1861. E’ infatti questo l’anno – e precisamente il 17 marzo 1861 -, a cui risale il primo numero della Gazzetta ufficiale del Regno d’Italia.

imago126.JPG
imago126.JPG (36.44 KiB) Osservato 259 volte

Dopo la presentazione di Paolo Aielli, amministratore Delegato dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, e l’introduzione del professore Alfonso Celotto, docente di diritto costituzionale a Roma Tre e coordinatore scientifico del progetto, si è svolta la lectio magistralis del professore Sabino Cassese su La separazione dei poteri e l’invasione legislativa.
...
La disponibilità digitale delle fonti originali del corpo normativo italiano renderà, quindi, possibile il completamento di Normativa, ovvero per la prima volta in Europa, e offrirà la possibilità di consultare per intero la legislazione italiana in multivigenza: un progetto coordinato dal Dagl-PCM insieme a Camera e Senato.
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5384
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Au.G.U.Sto. mette online le G.U. dal 1860 al 1946

Messaggioda Bernardino » 01/03/2013, 12:33

Il progetto Au.G.U.Sto. (Automazione della Gazzetta Ufficiale Storica) consente la consultazione gratuita via Internet dell’intera raccolta della Gazzetta Ufficiale Storica, a partire dal 1860 fino all'ultima Gazzetta del Regno d'Italia (1946), per un totale di circa 660 mila pagine.
Il progetto consente di ottenere utili risparmi derivanti dal recupero degli spazi ora destinati alla conservazione delle Gazzette Ufficiali cartacee.

La raccolta completa della Gazzetta Storica dal 1860 al 1946 occupa almeno 15,3 mq di spazio.
Nell'ipotesi che in circa 5.000 uffici pubblici italiani sia presente il 50% della raccolta completa e che le amministrazioni paghino un canone di locazione, sarebbe possibile recuperare circa 38.250 mq, pari a 18 edifici di 5 piani, con un risparmio di almeno 2, 3 milioni di Euro l’anno, tra affitti e oneri relativi.

Purtroppo il progetto non ha (almeno per ora) un motore di ricerca interno nonostante le G.U. siano state indicizzate e digitalizzate con software OCR.

http://augusto.digitpa.gov.it/
Bernardino
Socio ANAI
 
Messaggi: 158
Iscritto il: 25/02/2009, 16:22
Località: Bergamo

La Gazzetta Ufficiale gratuita in formato digitale

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 16/01/2013, 23:36

Dal 1° gennaio 2013 il Ministero dell'Economia e delle Finanze, d'intesa con il Ministero della Giustizia e con l'apporto dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, ha messo a disposizione gratuitamente, nelle sue varie serie, la Gazzetta Ufficiale in formato digitale.

Il tradizionale servizio a pagamento – rivolto per lo più agli addetti ai lavori del ramo giuridico – cambia dunque pelle, con il preciso obiettivo di avvicinare ogni singolo cittadino alla legge dello Stato: tutte le nuove edizioni, le serie storiche e la banca dati a partire dal 1946 saranno rese disponibili sul sito www.gazzettaufficiale.it, graficamente rivisitato e dotato di comandi intuitivi per ogni tipo di ricerca.

Le ultime Gazzette Ufficiali pubblicate verranno segnalate sulla home page del sito contestualmente all'aggiornamento (quotidiano) del relativo archivio.
È possibile visualizzare, per ogni pubblicazione, le singole pagine oppure l'intera Gazzetta Ufficiale in "PDF non certificato" che, a partire dal 2009, viene affiancata dal quella in "PDF certificato". L'archivio è aggiornato quotidianamente e rende disponibili, in versione originale, anche gli "atti normativi" pubblicati dal 1946 al 1987.
Infine vengono messi a disposizione (momentaneamente ad accesso libero) alcuni archivi tematici, originati da informazioni pubblicate in Gazzetta Ufficiale, che consentono di restringere la ricerca in ambiti specifici. Questo è il caso, ad esempio, del c.d. archivio delle "specialità medicinali" che consente di tracciare nel tempo l'evoluzione autorizzativa di una specialità medicinale e/o di una sua "confezione".
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 5384
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18


Torna a Segnalazioni in rete e digitali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron