Statuto dei lavoratori autonomi: stato dell'arte

Re: Statuto dei lavoratori autonomi: stato dell'arte

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 03/02/2016, 2:05

Il Giornale delle partite Iva, 29/01/2016

PARTITE IVA. COSA PREVEDE E PER CHI È IL DDL SUL LAVORO AUTONOMO DEL GOVERNO

Il Consiglio dei Ministri ha approvato il Collegato Lavoro dedicato al lavoro autonomo e al lavoro agile. Dopo la legge delega e gli otto decreti delegati del Jobs Act, il Governo guarda ora al lavoro autonomo dimenticato nelle ultime due Leggi di stabilità e nella riforma del lavoro e alle più moderne forme di esecuzione della prestazione lavorativa permesse in particolare dal progresso tecnologico (il cosiddetto smartworking, nell’articolato normativo diventato “lavoro agile”).

Nello specifico il provvedimento prevede misure di sostegno in favore del lavoro autonomo e misure per favorire l’articolazione flessibile della prestazione di lavoro subordinato in relazione al tempo e al luogo di svolgimento.

Disposizioni in materia di lavoro autonomo
La prima parte del disegno di legge detta disposizioni in materia di lavoro autonomo con l’obiettivo di costruire per tali lavoratori, prestatori d’opera materiali e intellettuali non imprenditori, un sistema di diritti e di welfare moderno capace di sostenere il loro presente e di tutelare il loro futuro.
Le principali misure riguardano la previsione di agevolazioni fiscali, consistenti nella deducibilità: nella misura del 100%, delle spese sostenute per i servizi personalizzati di certificazione delle competenze, orientamento, ricerca e sostegno all’auto-imprenditorialità finalizzate all’inserimento o reinserimento del lavoratore autonomo nel mercato del lavoro; nella misura del 100% delle spese per la partecipazione a convegni, congressi e corsi di aggiornamento professionale, e in misura integrale delle spese per gli oneri sostenuti per la garanzia contro il mancato pagamento delle prestazioni di lavoro autonomo fornita da forme assicurative o di solidarietà, allo scopo di favorire la stipula di tali polizze, e favorendo, allo stesso tempo, lo sviluppo del mercato assicurativo e la diffusione di tali forme assicurative, con un conseguente abbattimento dei costi per il lavoratore autonomo.

Parificazione dei lavoratori autonomi ai piccoli imprenditori ai fini dell’accesso ai PON e ai POR a valere sui fondi strutturali europei;

Riconoscimento del diritto di percepire l’indennità di maternità spettante per i due mesi antecedenti la data del parto ed i tre mesi successivi, indipendentemente dalla effettiva astensione dall’attività lavorativa, l’estensione della durata e dell’arco temporale entro il quale tali lavoratori possano usufruire dei congedi parentali, prevedendo che l’indennità per congedo parentale possa essere corrisposta per un periodo massimo di sei mesi entro i primi tre anni di vita del bambino; ...

*
Allegati
Liberi professionisti.JPG
Liberi professionisti.JPG (29.07 KiB) Osservato 796 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4230
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Statuto dei lavoratori autonomi: stato dell'arte

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 02/02/2016, 0:54

Misure per la tutela del lavoro autonomo non imprenditoriale e misure volte a favorire
l’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro subordinato


Dopo mesi in cui sono circolate bozze, ecco finalmente la versione ufficiale dello Statuto del lavoro autonomo.

Il DDL si rivolge a tutto il lavoro autonomo professionale, incluso i professionisti iscritti ad un ordine professionale. Sono invece esclusi gli imprenditori, ovvero tutti coloro che sono iscritti al registro imprese, con una società o con una ditta individuale.

Il commento di ACTA:
01/02/2016
Statuto del lavoro autonomo. Punto per punto
*
Allegati
Slogan autonomi.JPG
Slogan autonomi.JPG (19.59 KiB) Osservato 687 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4230
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Statuto dei lavoratori autonomi: stato dell'arte

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 31/01/2016, 0:22

Il Tempo.it, 29/01/2016

Lavoro: Confcommercio, ddl lavoro autonomo primo passo importante

(AdnKronos) - Condivisibile, continua Fioroni, "che si siano previste alcune tutele per welfare e previdenza, sarebbe opportuno cogliere, però, per alcuni degli interventi introdotti le specificità delle varie tipologie di lavoratore autonomo".È invece sicuramente apprezzabile, per tutte le forme di lavoro autonomo, aggiunge Fioroni, "la previsione relativa alla sospensione, in caso di malattia o infortunio di lunga durata, dell’obbligo del versamento degli oneri previdenziali alle gestioni di appartenenza".Secondo la responsabile di Confcommercio Professioni "rimangono fuori questioni di grande rilevanza sociale, ad esempio la razionalizzazione del sistema previdenziale per garantire l’accesso ad una pensione adeguata.
Infine, l'ambizione generalista del Ddl ha determinato un’impostazione che richiede forse maggiori distinzioni e chiarimenti rispetto ai destinatari delle tutele previste".


DDL Lavoro Autonomo: presto in CDM. Accesso ai fondi UE per tutti

In caso di malattia grave che impedisce il normale svolgimento dell'attività lavorativa per un periodo che supera i 60 giorni, viene sospeso il versamento degli oneri contributivi per la durata della malattia entro un massimo di 2 anni. Maggiori diritti dovrebbero, infine, essere riconosciuti anche alle lavoratrici autonome incinte alle quali verrà erogata di diritto l'indennità di maternità (ovvero indipendentemente dal fatto che scelgano o meno di sospendere la loro prestazione lavorativa). Tale ammontare si riduce ad euro 5 mila per le spese riguardanti le certificazioni professionali. Il giovane professore della Bocconi si occuperà, quasi sicuramente, di lavoro autonomo supervisionando la stesura del testo - affidata a un altro bocconiano, Maurizio Del Conte - che promette agevolazioni e tutele a favore delle Partite Iva. Potranno godere infatti di congedi parentali più lunghi del passato, che vengono estesi a sei mesi (invece degli attuali tre) nei primi tre anni di vita del figlio.
E' prevista, inoltre, l'estensione della platea dei beneficiari della disposizione. Altre modifiche riguardano il tema della formazione e dall'aggiornamento professionale con la possibilità di dedurre integralmente dal reddito le sostenute per spese per corsi di formazio­ne o aggiornamento profes­sionale, di master, convegni, congressi e simili entro il limite annuo di 10 mila euro (attualmente tali spese sono deducibili al 50%).

Finalmente i lavoratori autonomi saranno tutelati nei confronti di alcune norme contrattuali che finora si sono rivelate a totale vantaggio del committente a scapito dell'autonomo. Per favorire il lavoro autonomo il ddl prevede che pres­so i centri per l'impiego e gli organismi accreditati (agen­zie per il lavoro) sia installato uno sportello dedicato al la­voro autonomo per la raccol­ta delle offerte e domande di lavoro autonomo, ...

29/01/2016
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4230
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Statuto dei lavoratori autonomi: stato dell'arte

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 25/01/2016, 21:35

Coalizione 27F ha organizzato un incontro informativo e di confronto sul testo
della Carta dei diritti e dei principi del lavoro autonomo e indipendente

Libera Carta: scriviamo i nostri diritti di freelance e ordinisti

29 gennaio 2016, Milano, h.18, coworking Spazio A in via Pollaiuolo.
L’incontro sarà introdotto da Sergio Bologna, autore de
La new workforce. Il movimento dei freelance
*
Allegati
Libera Carta.JPG
Libera Carta.JPG (19.92 KiB) Osservato 595 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4230
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Re: Statuto dei lavoratori autonomi: stato dell'arte

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 23/01/2016, 23:42

Casaeclima.com, 20/01/2016

Statuto del lavoro autonomo, le associazioni bocciano tre modifiche al disegno di legge

Acta, Alta partecipazione, Confassociazioni e Confprofessioni chiedono il ritiro delle modifiche relative alla cancellazione della tutela per la malattia grave, ai tempi di pagamento e all'introduzione di vincoli per formazione e orientamento

Le associazioni Acta (associazione dei freelance), Alta partecipazione, Confassociazioni (Confederazione associazioni professionali) e Confprofessioni (Confederazione italiana libere professioni) lanciano la campagna #NonCiGarba contro le modifiche che sono state introdotte nel testo del disegno di legge per lo Statuto del lavoro autonomo.
...

#NONCIGARBA CHE SI VOGLIA CANCELLARE LA TUTELA DELLA MALATTIA GRAVE.
...
#NONCIGARBA CHE SUI TEMPI DI PAGAMENTO SI FACCIANO PASSI INDIETRO
...
#NONCIGARBA L’INTRODUZIONE DI VINCOLI PER FORMAZIONE E ORIENTAMENTO.
*
Allegati
Liberi professionisti.JPG
Liberi professionisti.JPG (27.87 KiB) Osservato 546 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4230
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Statuto dei lavoratori autonomi: stato dell'arte

Messaggioda Sergio P. Del Bello » 23/01/2016, 23:32

Ad oggi risultano in corso di esame e valutazione tre testi:

uno di Colazione 27F denominato "Carta dei diritti e dei principi del lavoro autonomo e indipendente", 15/11/2015, di cui se ne è già dato conto qui sul forum

uno collegato alla legge di stabilità 2016 cosiddetto “Jobs Act degli autonomi”

uno redatto dalla CGIL denominato "Carta dei diritti universali del lavoro", 22/01/2016
*
Allegati
Lavoratori autonomi.JPG
Lavoratori autonomi.JPG (28.12 KiB) Osservato 534 volte
Sergio P. Del Bello
Amministratore
 
Messaggi: 4230
Iscritto il: 25/02/2009, 17:18

Precedente

Torna a Professione archivista

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

cron